Minorenni rubano una Jeep, presi in FiPiLi

Il furto a Firenze nel pomeriggio, l'epilogo a Cascina

L’età sarebbe quella di una bravata. In realtà, i tre ragazzi, tutti minorenni, hanno inanellato una serie di reati e infrazioni. I tre minorenni sono stati denunciati dalla polizia stradale di Pisa che li ha fermati mentre cercavano di scappare dopo aver rubato una Jeep Renegade a Firenze.

Nella serata di ieri 22 gennaio, il centro operativo Polizia Stradale di Firenze è stato contattato da una ditta di Torino che gestisce un sistema di allarme satellitare e che li ha avvisati che l’auto, rubata nel pomeriggio e collegata a quell’impianto, stava transitando in FiPiLi.

Poiché il veicolo era a Ginestra Fiorentina e si stava dirigendo verso il mare, è scattato il piano di controllo a reticolo, predisposto dal Compartimento Polstrada Toscana e, in questi giorni, rinforzato su input della Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, per contrastare meglio i conducenti poco virtuosi e quelli che usano le strade per i loro traffici.

La centrale operativa della Stradale ha dislocato 3 pattuglie, rispettivamente della Sezione di Pisa, del Distaccamento di Empoli e del Commissariato di Pontedera, in altrettante posizioni strategiche della Strada di grande comunicazione, in modo da tendere una morsa intorno all’auto e aspettare che rimanesse impigliata nella rete. E’ successo all’altezza di Cascina, quando l’auto è stata avvistata e, poi, bloccata. A bordo c’erano 3 ragazzi senza documenti che, da accertamenti effettuati alla Scientifica, sono risultati nati in Italia 17, 15 e 14 anni fa. I poliziotti li hanno denunciati alla Procura dei Minorenni di Firenze, affidandoli ai genitori rintracciati a Firenze, zona Isolotto. La Polstrada ha recuperato la Jeep per riconsegnarla al proprietario.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.