In giro con la droga, scappano al controllo: 52enne di San Miniato ai Domiciliari

Era in auto con un 43enne di Lastra a Signa. Alla vista dei militari hanno gettato una busta con 200 grammi di sostanza

I controlli sul rispetto della normativa di emergenza per il contrasto alla diffusione del covid 19 consentono anche l’accertamento di reati ulteriori. E’ così che martedì pomeriggio, i carabinieri della stazione di San Casciano in Val di Pesa hanno arrestato un 52enne di San Miniato e un 43enne di Lastra a Signa per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il prefetto di Firenze Laura Lega ha infatti disposto, dopo l’ultimo Decreto del presidente Conte, un rafforzamento dei controlli. Polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizie locali sono da allora impegnati in prima linea in un’attenta e costante attività di controllo del rispetto delle disposizioni contenute nei decreti governativi e volte al contenimento della diffusione del coronavirus.

Nella giornata in cui sono stati effettuati gli arresti, l’attività di questura e forze di polizia ha permesso di controllare, sul territorio della provincia di Firenze, 4584 persone, di cui 95 denunciate per violazione dell’articolo 650 del codice penale, 6 per false attestazioni o dichiarazioni, 9 per altri reati. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 908, con un solo titolare denunciato.

I due sono stati notati a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata e hanno provato a evitare il controllo. Nella fuga, inoltre, si sono disfatti di una busta. Cosa questa, che non ha per niente fatto arrendere i militari che, anzi, sono riusciti a bloccare il veicolo e a recuperare l’involucro con ovuli di hashish per un peso complessivo di 200 grammi. Al termine delle operazioni, gli arrestati sono stati giudicati con rito direttissimo, all’esito del quale è stato convalidato l’arresto ed è stata disposta per entrambi la sottoposizione agli arresti domiciliari. I due sono stati anche denunciati per violazione della normativa relativa alle misure di contenimento in atto per la nota emergenza

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.