Morto il padre del governatore della Toscana Rossi

Il presidente: "E' stato un padre generoso che ha rispettato le mie scelte"

Lutto per il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. È morto il padre, Angiolo Rossi, aveva 92 anni.

“È stato mezzadro – ricorda il Governatore -, bracciante e camionista, un lavoratore instancabile. Era un uomo bello e forte.
Antifascista e comunista italiano. È stato un padre generoso e rispettoso delle mie scelte. Ringrazio, con ammirazione, gli operatori sanitari dell’ospedale Lotti, il medico di famiglia, i volontari e tutti coloro che lo hanno assistito e aiutato. Ringrazio Graziana che gli è stata vicina in questi ultimi anni”.

A Rossi arrivano le condoglianze dei vertici toscani di Forza Italia, in particolare del coordinatore regionale Stefano Mugnai e del capogruppo in consiglio regionale Maurizio Marchetti: “Apprendiamo della scomparsa del padre del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Gli rivolgiamo i nostri sensi di cordoglio per questa perdita dura che avviene in un momento durissimo e in una giornata così particolare come la festa del papà”.

E anche quelle del consigliere regionale Andrea Pieroni. “Mi sento vicino – ha detto – al dolore di Enrico Rossi per la scomparsa del padre Angiolo, soprattutto in questo momento di emergenza in cui si trova in prima linea a fronteggiare una situazione difficile e drammatica. A lui va il mio più profondo cordoglio”.

“Voglio esprimere al presidente Rossi – ha detto poi la consigliera regionale Alessandra Nardini – le mie più sentite condoglianze per la morte dell’amato padre Angiolo, al quale ha rivolto parole pubbliche di commovente affetto. È un lutto che colpisce Enrico in un momento già delicatissimo del suo lavoro da Presidente, in cui si sta spendendo senza sosta per fronteggiare l’emergenza coronavirus, ragione per la quale desidero fargli arrivare la mia più profonda vicinanza umana”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.