Coronavirus, due nuovi positivi a San Miniato

Sono entrambi ricoverati in ospedale a Empoli. Due guarigioni, invece, a Santa Croce

Sono di San Miniato gli unici due risultati positivi al coronavirus nel territorio empolese tra ieri 22 marzo e oggi 23. Sono invece 59 quelli positivi in tutti i territori dell’Ausl Toscana Centro, dove oggi risultano 4 decessi.

I due casi positivi a San Miniato sono una donna di 66 anni in condizioni stabili all’ospedale San Giuseppe di Empoli e un uomo di 69 anni, anche lui in ospedale, in buone condizioni.

Oggi a Santa Croce sull’Arno, intanto, si registrano due guarigioni. “Covid 19 – ha sottolineato la sindaco Giulia Deidda – fa un piccolo passo indietro. Adesso, con lo stop di tante aziende (qui), con le nuove abitudini che ormai abbiamo iniziato ad avere tutte e tutti, lo sconfiggeremo. Non è ancora tempo di tirare sospiri di sollievo, ma questi dati, oggi, confesso che mi danno forza”.

“Nel nostro territorio – è invece il bilancio del sindaco di San Miniato Simone Giglioli -, ci sono 12 persone positive, solo una minima parte sono a casa, gli altri ricoverati, quasi tutti, in condizioni non preoccupanti. Inoltre ci sono 21 persone in quarantena, con ordinanza, perché hanno avuto contatti certi con casi positivi. Ci sono anche altre persone che stanno facendo quarantena fiduciaria, sia perché provengono da ex zone rosse, sia perché sono rientrate dall’estero.

Naturalmente, non diamo nominativi e indirizzi, ma tranquillizzo tutti, perché le persone sono monitorate e seguite dall’Asl. Sono numeri che ci dicono che abbiamo intrapreso la strada giusta, ma che non siamo fuori pericolo. Tutt’altro. Occorre stare in casa ed evitare per quello che è possibile contatti, visto che si stanno fermando molte attività lavorative, le occasione per uscire per la cosiddetta necessità devono ridursi al minimo indispensabile. E’ dura lo sappiamo, ma solo così possiamo uscirne”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.