Coronavirus: 2 nuovi positivi a Santa Maria a Monte, un morto a Peccioli

Tornano a crescere i dati di contagio e decessi in Toscana, diminuiscono i ricoveri

Sono 206 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati in Toscana tra il pomeriggio di ieri 7 e oggi 8 aprile analizzati nei laboratori toscani e sono 23 i nuovi decessi. I dati, oggi, sono di nuovo in aumento, segno che non basta un giorno per avere una tendenza e allentare le misure. In calo, invece, i ricoveri ordinari (-21 rispetto a ieri) e anche quelli in terapia intensiva (-3).

Nell’area vasta dell’Azienda Usl Toscana nord ovest nelle ultime 24 ore è morto un uomo di 80 anni di Peccioli e si sono registrati 107 nuovi casi positivi, 2 dei quali a Santa Maria a Monte. Sono due coniugi, uno dei quali è operatore sanitario che era già in quarantena perché aveva avuto contatti stretti con casi positivi sul luogo di lavoro.

In provincia di Pisa ci sono, poi, un tampone positivo a Pisa e Vicopisano, 2 a San Giuliano Terme, uno anche a Bientina, Casciana Terme Lari, Ponsacco e Terriciola.

Sono 2 invece a Palaia, 4 a Peccioli, 6 a Pontedera. Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest continua ad aumentare in maniera consistente il numero dei guariti: si sono registrate finora 53 guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 106 guarigioni cliniche.

Nei territori dell’Ausl Toscana Centro sono 72 i nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore e 16 i decessi di persone positive al coronavirus. Nella zona empolese ci sono un caso a Castefiorentino, Capraia e Limite, Certaldo, Gambassi Terme e Montelupo Fiorentino. Due i nuovi casi a Empoli.

Ad oggi sono dunque 6.379 i contagiati dall’inizio dell’emergenza, 138 le guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”, risultati negativi al test ripetuto per due volte a distanza di 24 ore), 292 le guarigioni cliniche (senza più sintomi ma non ancora negativizzati) e 392 i decessi. I casi attualmente positivi in cura rimangono dunque 5.557. Ad oggi, le guarigioni (virali e cliniche), 430, superano il numero di decessi: 392.

I ricoveri, ad oggi sono 1.066 (ordinari) e 260 in terapia intensiva.

Di 6.379 casi fino ad oggi risultati positivi al test, questa è la suddivisione per provincia di segnalazione, che non sempre corrisponde necessariamente a quella di residenza: 1.871 Firenze, 450 Pistoia, 345 Prato (totale Asl centro: 2.666), 954 Lucca, 769 Massa-Carrara, 592 Pisa, 349 Livorno (totale Asl nord ovest: 2.664), 290 Grosseto, 361 Siena, 398 Arezzo (totale sud est: 1.049).

Dal primo febbraio ad oggi nei laboratori toscani sono stati effettuati in tutto 60.985 tamponi, su 52.690 persone (in alcuni casi sono stati effettuati più test per lo stesso paziente). Solo nelle ultime 24 ore, sono stati fatti 4.334 tamponi. Questo aumento si deve al fatto che il numero di laboratori impegnati nel processare i tamponi è ancora salito. Attualmente i laboratori sono 13: ai tre laboratori di microbiologia e virologia delle tre aziende ospedaliero universitarie di Careggi, Pisa e Siena, in funzione dall’inizio di febbraio, negli ultimi giorni se ne sono aggiunti infatti altri 10: Ispro (Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica), i laboratori di Arezzo e Grosseto (Asl sud est), Livorno, Lucca e 2 a Massa (Asl nord ovest), Prato (Asl centro), Meyer, più un laboratorio privato.

Dal monitoraggio giornaliero sono invece 15.915 le persone in isolamento domiciliare in tutta la Toscana: 7.726 nella Asl centro, 6.885 nella Asl nord ovest, 1.304 nella Asl sud est.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.