Coronavirus, 5 nuovi casi nel comprensorio del Cuoio: 2 sono a Fucecchio

Altri tre tra Santa Croce, Montopoli e San Miniato. 25 i contagiati nelle ultime 24 ore tra la Valdera e Pisa dove c'è stato anche un decesso

Cinque i nuovi casi di coronavirus nel comprensorio del Cuoio. E’ quanto comunica l’Asl Toscana centro nel bollettino quotidiano che delinea una situazione sotto controllo con pochi casi isolati.

Nelle ultime 24 ore si sono registrati due nuovi casi a Fucecchio. A San Miniato un solo test eseguito nell’ultimo giorno è risultato positivo, così come a Santa Croce dove c’è soltanto un nuovo positivo. Stesso dato anche per il comune di Montopoli Valdarno, dove c’è soltanto un altro contagiato rispetto a ieri.

A questo caso si aggiungono i venticinque nuovi casi di coronavirus nella zona di Pisa e della Val d’Era e Val di Cecina e un decesso nel capoluogo di provincia. Sono i numeri del bollettino giornaliero che segue a quello della Regione Toscana che parla di 23 nuovi casi complessivi.

Nella zona pisana i nuovi casi sono 11: 3 a Cascina, 5 a Pisa e 3 a San Giuliano Terme. Per la Val di Cecina e la Val d’Era gli esami risultati positivi nelle ultime 24 ore sono 14. Un caso si è registrato a Calcinaia, due a Casciana Terme Lari, 5 a Palaia, uno a Peccioli, 2 a Ponsacco, 2 a Pontedera e uno a Volterra. Purtroppo si conta un decesso: è morto un uomo di 85 anni di Pisa.

I casi di coronavirus in provincia di Pisa salgono a 636

Sono 231 invece casi positivi rilevati oggi a livello regionale, un dato che porta il numero complessivo dall’inizio dell’epidemia a 6.958. I tamponi eseguiti oggi sono stato 3.755, che sommati a quelli svolti nei giorni precedenti fissa il numero complessivo a 75.756, quarta regione in Italia. I laboratori di microbiologia toscani nelle ultime 24h hanno analizzato complessivamente 5.188 tamponi.

La casistica grave continua a diminuire: il numero dei ricoveri generali si assesta a 1.234, di cui 237 in terapia intensiva. Complessivamente sono 33 in meno rispetto a ieri, di cui 19 in terapia intensiva, il dato più basso dal 26 di marzo.

Sono 13 i deceduti registrati oggi: 5 nella Asl Nord ovest, 7 nella Centro ed 1 nella Sud est. Questo è il dato più basso a partire dal 30 di marzo ed assesta la Toscana al 6.7% di letalità (% dei deceduti sui casi) , quasi la metà rispetto al dato nazionale (calcolato però alla data di ieri) che era del 12,8%.

Il fenomeno che emerge con maggiore positività per il futuro è il numero dei guariti che anche oggi sono 48 (499 in totale), un dato che da alcuni giorni, e lo sarà sempre di più, supera stabilmente quello dei deceduti.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.