Coronavirus, due morti e 15 positivi in provincia di Pisa

In tutta la Toscana ci sono 155 nuovi casi di covid 19 e 23 nuovi decessi

Un uomo di 60 anni di Ponsacco e uno di 87 anni di Pisa positivi al coronavirus sono morti tra il pomeriggio di ieri 12 e quello di oggi 13 aprile. Sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest, inoltre, si sono registrati 67 nuovi casi positivi, 15 dei quali in provincia di Pisa. I casi sono uno a Calci, Cascina, San Giuliano Terme, Vecchiano, Pomarance, Volterra. Ci sono, poi, 2 casi a Crespina Lorenzana, 3 a Pisa, 2 a Bientina e Palaia.

In tutta la regione Toscana, in 24 ore si sono registrati 155 nuovi casi di covid 19, che portano il numero dei positivi dall’inizio dell’emergenza a quota 7.390. Sono 23 i nuovi decessi e 37 le persone guarite. Incoraggiante è anche il calo dei ricoveri. In 24 ore sono 5 i morti in provincia di Firenze, 3 a Pisa. Dall’inizio sono 518 i decessi fino a questo momento registrati nella regione.

Sono 100 i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro, con un decesso nella zona empolese (un altro ospite della Rsa di Gambassi) e due nuovi tamponi positivi: a Certaldo e Montespertoli.

Dunque 7.390 sono i contagiati accertati in Toscana da quando il coronavirus è arrivato in regione. Questa la situazione ad oggi, con i dati che si riferiscono alla provincia in cui è stata eseguita la diagnosi e che può non corrispondere con quella di residenza: 2.269 casi positivi a Firenze (10 in più rispetto a ieri) , 394 a Prato (1 in più), 509 a Pistoia (3 in più), 867 a Massa Carrara (12 in più), 1.060 a Lucca (40 in più), 694 a Pisa (17 in più), 404 a Livorno (6 in più), 453 ad Arezzo (24 in più), 372 a Siena (1 in più), 368 a Grosseto (41 in più). Attualmente i casi positivi e in cura sono in tutta la regione 6.257.

Dall’inizio dell’emergenza in Toscana sono stati eseguiti 80.889 tamponi su 67.659 persone: 2.352 analizzati nelle sole ultime ventiquattro ore. Si tratta di tamponi con diagnosi certa e relativi a prelievi effettuati in più giorni e che erano in attesa di essere processati.

Si riducono le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti covid che oggi sono complessivamente 1.217, 4 in meno a ieri, di cui 225 in terapia intensiva (- 13 rispetto a Pasqua). Il dato è particolarmente importante perché l’aumento dei posti liberi accresce la capacità del sistema di dare assistenza a chi ne avesse bisogno.

Salgono ancora le guarigioni, che raggiungono quota 615 (37 più di ieri): 346 sono i soggetti “clinicamente guariti”, divenuti cioè asintomatici dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, mentre 269 sono le persone dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Le persone positive ma con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o che risultano prive di sintomi in isolamento a casa o negli alberghi sanitari sono saliti oggi a 5.040, più 99 rispetto a ieri. Ben 16.903 sono le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.