Rubano in un appartamento: uno in manette, complice in fuga

Sono entrati con i proprietari in casa: via due telefoni cellulari

Sorpreso a rubare, in manette un 25enne di origine marocchina.

È accaduto questa mattina (17 maggio) intorno alle 7.  Dopo la chiamata al 113 dei padroni dell’abitazione di via Rosi a Pisa dove due soggetti si erano introdotti abusivamente, gli agenti di polizia hanno bloccato il giovane, senza fissa dimora, già conosciuto dalle forze dell’ordine per detenzione di stupefacenti e reati contro la persona ed irregolare sul territorio nazionale.

I due si erano introdotti nel soggiorno dell’abitazione, attraverso una porta secondaria non chiusa a chiave, iniziando a rovistare nei cassetti del soggiorno dell’abitazione. Il padrone di casa, accortosi dei rumori, ha chiamato immediatamente il 113 e ha poi cercato di bloccare i due malfattori, uno dei quali è fuggito con due telefoni cellulari presi da un cassetto.

I poliziotti, giunti subito sul posto, aiutati dal padrone di casa, hanno bloccato lo straniero e lo hanno arrestato. Del secondo malvivente si erano, invece, perse le tracce.

Il 25enne sarà sottoposto domani alla direttissima e trascorrerà la notte negli uffici della questura. Sono in corso le ricerche per individuare il secondo malvivente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.