Coronavirus a Fucecchio, 4 nuovi positivi e 5 guariti in una settimana

Casi dimezzati in un mese, il sindaco Spinelli: "Non bisogna abbassare la guardia"

In poco più di un mese a Fucecchio il dato delle persone positive al Covid-19 si è quasi dimezzato. Nel terzo report settimanale dello scorso mese, quello del 19 aprile, erano 21 i contagiati, con 6 ricoveri ospedalieri; oggi le persone positive sono 11 e soltanto 2 sono ricoverate. In 35 giorni, senza alcun decesso, c’è stata una riduzione rilevante, di quasi il 50 per cento dei positivi. Questo è dovuto alle tantissime guarigioni avvenute (18) che hanno superato nettamente i nuovi casi (8).

Anche nell’ultima settimana il trend si è confermato in discesa. Rispetto a sette giorni fa ci sono stati 4 nuovi positivi al tampone (tutti asintomatici), scoperti anche grazie ai test sierologici, e ben 5 guarigioni.

Le persone attualmente in quarantena, per contatti con soggetti poi risultati positivi, sono 13.

“La situazione sta progressivamente migliorando – commenta il sindaco Alessio Spinelli – sia dal punto di vista numerico che da quello clinico. Oggi non abbiamo più nessun caso nella Rsa Le Vele e complessivamente abbiamo soltanto 2 persone di Fucecchio in ospedale. Un risultato notevolissimo se pensiamo che in passato abbiamo avuto anche più di 10 persone ricoverate. I nuovi casi, che emergono anche grazie all’incremento di test e tamponi, per fortuna nella stragrande maggioranza sono lievi o addirittura asintomatici. Questo ci fa ben sperare per il futuro ma per continuare a essere ottimisti occorre che le persone tengano sempre comportamenti prudenti, rispettando le distanze di sicurezza e indossando la mascherina. Abbiamo avuto la possibilità di tornare a una vita quasi normale proprio grazie ai comportamenti responsabili della maggioranza dei cittadini, adesso questi comportamenti occorre mantenerli per riconquistare tutto ciò cui abbiamo dovuto rinunciare in questi mesi”.

Anche questa settimana Fucecchio, come numero di contagiati in rapporto alla popolazione, rimane al di sotto di tutte le medie nazionali, regionali e di area.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.