Coronavirus, un morto in provincia di Pisa: è a Castelfranco di Sotto

Sono 5 in Toscana, 10 i nuovi tamponi positivi. Scendono a 900 le persone in quarantena

Una in provincia di Pisa (nel comune di Castelfranco di Sotto) e una di Firenze. Sono due delle 5 persone positive al coronavirus morte in Toscana tra il pomeriggio di ieri 1 e oggi 2 giugno. La persona morta a Castelfranco è un 70enne, che presentava già altre patologie.

Sono 10 in più rispetto a ieri i nuovi tamponi positivi. I guariti crescono dell’1 per cento e raggiungono quota 8053 (il 79,6% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 257.178, 3.333 in più rispetto a ieri, quelli analizzati oggi sono 3166.

Sono 1053 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 387 a Firenze, 48 a Prato, 80 a Pistoia, 152 a Massa Carrara, 135 a Lucca, 86 a Pisa, 58 a Livorno, 46 ad Arezzo, 30 a Siena, 23 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Sono 3471 i casi complessivi ad oggi a Firenze (3 in più rispetto a ieri), 565 a Prato (1 in più), 676 a Pistoia (1 in più), 1049 a Massa Carrara, 1363 a Lucca (1 in più), 896 a Pisa (3 in più), 556 a Livorno, 677 ad Arezzo, 438 a Siena, 426 a Grosseto (1 in più). Sono 5 in più quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 4 nella Nord Ovest, 1 nella Sud est.

Complessivamente, 901 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi  (meno 71 rispetto a ieri, meno 7,3%).  Sono 5694 (meno 257 rispetto a ieri, meno 4,3%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 2765, Nord Ovest 2786, Sud Est 143).

Stabili rispetto a ieri le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid che oggi sono complessivamente 110, di cui 25 in terapia intensiva. È il punto più basso dal 9 marzo 2020 per le terapie intensive, dall’ 8 marzo per i ricoveri totali.

Le persone complessivamente guarite salgono a 8053 (più 76 rispetto a ieri, più 1,0%): 1112 persone clinicamente guarite (meno 23 rispetto a ieri, meno 2,0%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 6941 (più 99 rispetto a ieri, più 1,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.