Traffico di droga con la Sicilia: perquisizioni anche a San Miniato, Empoli e Vinci

Tra i provvedimenti eseguiti ci sono 5 indagati e 2 arresti

Giovani, a volte giovanissimi e anche minorenni ma già consumatori di droga. Coinvolti in un traffico con la Sicilia per un “giro” dai numeri importanti. Tanto che, dall’alba di oggi 26 giugno, tra Vinci, Empoli, San Miniato e Scicli, i carabinieri hanno dato esecuzione a 13 decreti di perquisizione emessi dalla Procura della Repubblica di Firenze in seguito a indagini condotte dai carabinieri della stazione di Vinci.

I militari, nel corso di una prolungata attività investigativa, hanno ricostruito lo smercio e il consumo di sostanze stupefacenti del tipo hashish e marijuana posto in essere sino alla fine del marzo scorso in favore di numerosi giovani dell’empolese, che ha consentito alla Procura della Repubblica di Firenze di iscrivere nel registro degli indagati 5 persone e di emettere nei loro confronti decreti di perquisizione locale e personale. Altri decreti di perquisizione personale e locale sono stati emessi anche nei confronti di coloro ritenuti acquirenti.

L’operazione ha impegnato 40 carabinieri della compagnia di Empoli, coadiuvati da un’unità cinofila del nucleo carabinieri di Firenze e da personale delle compagnie di San Miniato e di Modica. Sono stati arrestati un ragazzo di 20 anni trovato in possesso di 16 pasticche di ecstasy e immediatamente liberato e uno di 19 con 40 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi al momento agli arresti domiciliari.

Denunciato un 21enne con 2 piante di canapa indiana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Sono stati segnalati amministrativamente inoltre 4 ragazzi di 21 anni con 0,64 grammi di hashish, uno di 19 con 2 grammi di marijuana e 0,15 di hashish, uno di 22 con 10 grammi di hashish, uno di 21 con 0,36 grammi di hashish e un bilancino di precisione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.