Quantcast

Più uomini e un nuovo mezzo: Montopoli Valdarno potenzia la polizia municipale

In arrivo anche nuove telecamere di videosorveglianza

Un nuovo mezzo dotato delle più moderne tecnologie, due nuove assunzioni e un sopralluogo per posizionare nuove telecamere. Dopo il blocco delle attività obbligato a causa dell’emergenza sanitaria da covid 19, sono ripartite le operazioni del comune di Montopoli Valdarno per potenziare il comando di polizia locale  e garantire maggior sicurezza.

“In questi giorni – spiega il sindaco Giovanni Capecchi – è stato finalmente consegnato il nuovo automezzo attrezzato e corredato delle migliori tecnologie che consentirà un più efficace e puntuale pattugliamento del territorio e un numero maggiore di servizi e controlli da svolgersi simultaneamente nelle diverse frazioni”.

Un altro passo in avanti, il comune lo ha voluto fare anche sulla dotazione di personale. Oltre agli sforzi degli uffici competenti, che si erano concentrati nel portare a termine due nuovi bandi di concorso finalizzati all’assunzione
di tre nuove risorse per il Comando – sospesi a causa della pandemia – l’amministrazione ha voluto portare a termine l’assunzione a tempo determinato di due nuovi agenti di Polizia, che potranno garantire fin da subito una copertura territoriale più ampia rispetto al già complesso lavoro che viene attualmente svolto.

“Gli obiettivi – spiega l’assessore Roberta Salvadori – sono quelli di sviluppare la cultura della legalità, l’educazione civica, la salvaguardia del decoro urbano e la prevenzione di reati, potenziando il controllo anche nelle ore serali. Adesso, grazie alla ripresa delle operazioni del progetto per il quale l’amministrazione si era aggiudicata il Fondo sociale europeo per la sicurezza urbana, sarà possibile anche incrementare e dar seguito al potenziamento del sistema di videosorveglianza sul territorio”.

Con la ripresa delle attività, sono stati portati a termine anche tutti i sopralluoghi necessari sul territorio comunale ed è stato elaborato il progetto per il potenziamento della segnaletica stradale e dei sistemi per la moderazione della velocità per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Questo potenziamento, già iniziato per le strade di competenza comunale, sarà presentato a Provincia e Anas per le strade provinciali e statali.

“Anche con l’aiuto di molti cittadini – conclude il sindaco -, in un percorso virtuoso di cittadinanza attiva, lo scorso mese abbiamo registrato segnalazioni di rischio e pericolosità di alcuni tratti stradali del nostro territorio grazie a loro, si sono potuti reindirizzare laddove necessario i nuovi servizi di pattugliamento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.