Montopoli, muore a 52 anni dopo una lunga malattia

Il paese piange Stefano Fossetti, dipendente della Biokimica e cacciatore

Comunità in lutto a Montopoli per la morte, dopo lunga malattia, del 52enne Stefano Fossetti.

L’uomo, un dipendente della Biokimica, affetto da tempo da una rara malattia ai polmoni, è spirato ieri (6 luglio) all’ospedale di Careggi. Lascia la moglie Barbara e la figlia Anita: con loro viveva in pieno centro di Montopoli, davanti all’hotel Quattro Giglio. Era molto noto nell’ambiente dei cacciatori: faceva parte del gruppo Ripopolamento Varramista della Federcaccia.

I funerali si terranno domattina (8 luglio) alle 10 nella chiesa parrocchiale di Montopoli Valdarno.

Alla famiglia le condoglianze dell’intera redazione de Il Cuoio in Diretta.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.