La strada (e il casotto) nel bosco, sono abusivi: denunciato

L'uomo è stato anche multato

Sia il tracciato stradale che il manufatto sono stati realizzati in assenza di permesso a costruire. Per questo i carabinieri forestali di Empoli hanno denunciato il proprietario dei terreni a bosco, risultato esecutore materiale delle opere.

I militari hanno eseguito una serie di accertamenti a Montaione, in località Bellafonte, insieme ai tecnici del Comune in merito alla realizzazione di un tratto di strada poderale di lunghezza di 120 metri e larghezza media di 6 metri. Dalle verifiche sul luogo, il nuovo tracciato era stato realizzato da poco tempo, con scasso, abbattimento ed estirpazione di piante arboree e arbustive in un’area classificabile come “assimilato a bosco” ai sensi della Legge regionale forestale.

Poco distante i militari hanno anche notato un container posizionato direttamente sul terreno, a cui era stata addossata una tettoia, realizzata con copertura in lamiera e longarine in ferro, infisse direttamente nel terreno.

L’uomo è stato denunciato per aver compiuto interventi edilizi in area sottoposta a vincolo ambientale e paesistico senza titolo abilitativo, con una multa di 480 euro, per trasformazione di area assimilata a bosco.
Da un punto di vista ambientale, opere di questo tipo possono comportare una modificazione permanente del territorio, con pregiudizio per l’assetto idrogeologico, alle volte già fortemente compromesso.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.