Incendi, fino al 31 agosto divieto di accendere fuochi

La Protezione civile ricorda ai cittadini le regole da seguire fissate dalla legge forestale della Toscana

Più informazioni su

Negli ultimi giorni si sono verificati incendi che hanno coinvolto aree boschive, arrecando danni ambientali ed economici. La protezione civile, a questo proposito, sottolinea come spesso gli incendi siano causati da comportamenti scorretti, come l’accensione di fuochi per bruciare sterpaglie.

A tale proposito il Comune di Lucca ricorda che è fatto divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto su tutto il territorio comunale, in quanto dal 1 luglio è iniziato il periodo di alto rischio per gli incendi boschivi, come stabilito dalla legge forestale della Toscana.

Il divieto andrà avanti fino al 31 agosto, salvo ulteriori proroghe che potranno essere date sulla base dell’andamento meteo-climatico. Oltre alla vegetazione, spesso, gli incendi coinvolgono anche gli edifici e le strutture confinanti con il bosco e rappresentano una minaccia per l’incolumità delle persone. Questi sono gli eventi più complicati da gestire, soprattutto per la viabilità non sempre agevole per l’utilizzo da parte delle squadre di soccorso.

Le buone pratiche da attuarsi in questo caso sono il taglio periodico della vegetazione attorno agli edifici, alle linee elettriche e ai serbatoi di combustibile presenti nelle vicinanze delle abitazioni. In ogni caso, le fasce di protezione create attorno alle strutture, riducono il rischio d’incendio e di propagazione.

Si invita nuovamente la cittadinanza a collaborare per la prevenzione, soprattutto nei pressi del bosco e delle aree urbanizzate, in particolare evitando l’uso di strumenti o attrezzature che possano produrre scintille o faville, evitando l’accumulo o lo stoccaggio di materiale vegetale e facilmente infiammabile ed effettuando la pulizia dei terreni incolti dai rovi e sterpaglie che possano rappresentare un reale pericolo d’incendio.

Quando viene avvistato un fumo all’interno o nei pressi del bosco, è fondamentale segnalarlo prontamente ai seguenti numeri: 800.425425 – Sala operativa antincendi regionale o 115 – Vigili del fuoco.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.