Controlli intensificati a Ferragosto per evitare gli assembramenti

Il lavoro svolto dalle forze dell’ordine

Più informazioni su

Durante i controlli ai locali ci sono stati anche due arresti. Si tratta di due persone colpite da ordine di esecuzione per la carcerazione per reati contro il patrimonio, mentre una terza persona di origine armena è stata tratta in arresto provvisorio per l’estradizione perché condannata a 12 anni di reclusione per corruzione. Questi sono alcuni dei risultati ottenuti dalle forze dell’ordine coordinate dalla questura di Pisa tra la sera di venerdì 14 e tutto il ponte di Ferragosto.

I controlli sono stati intensificati, a partire dalle donne e gli uomini della polizia di Stato. Le aree interessate sono state Pisa città, ma anche tutto il litorale, dove si riversa un notevole afflusso di turisti. Con un’ordinanza del questore e su indicazione del prefetto sono state incrementate le pattuglie su tutti i turni di servizio, soprattutto di sera e di notte.

Tanti gli interventi di sensibilizzazione sui rischi del contagio da Covid-19 e quindi di allontanamento delle persone che si preparavano a trascorrere nottata in spiaggia. In tutto sono state controllate quasi 1300 persone, circa 40 veicoli e sono state elevate 4 sanzioni al codice della strada. Questo grazie all’aiuto in tutta la provincia dell’Arma dei carabinieri, della guardia di finanza, della polizia locale dei vari comuni e della capitaneria di porto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.