Concorso per vigili urbani, alla pre selezione passano tutti: più posti che persone foto

La prova di oggi al PalaParenti doveva ridurre il numero dei partecipanti allo scritto

Poco più di 200 candidati per 16 posti disponibili subito, a tempo indeterminato e con la possibilità di restare in graduatoria anche per le future assunzioni. È una notizia in controtendenza quella che arriva stamani, 25 agosto, dal palazzetto dello sport di Santa Croce sull’Arno, dove era in programma il test preselettivo per il concorso da vigile urbano indetto dai Comuni di Santa Croce, Montopoli Valdarno, San Miniato e dal circondario Empolese Valdelsa.

Sedici i posti a disposizione, a tempo pieno e indeterminato, per i futuri vigili che entreranno in servizio subito al termine del concorso o comunque nei prossimi mesi in base al calendario dei pensionamenti in programma. Un’opportunità che aveva raccolto aspiranti vigili da tutta Italia: 723 quelli ammessi alla prova preselettiva di stamani, con un quiz a risposta multipla che avrebbe dovuto ridurre il numero dei candidati a 250. A sorpresa, invece, su 723 ammessi se ne sono presentati soltanto 214, come comunicato al microfono dal presidente di commissione, dopo che tutti i candidati si erano già seduti sugli spalti del PalaParenti, penne alla mano, pronti per iniziare il test. Di fatto tutti promossi e test annullato, in attesa delle prova scritta fissata per martedì 1 settembre. A presentarsi, alla fine, sono stati soprattutto i candidati residenti in zona, anche se non mancavano persone arrivate appositamente dal sud (principalmente dalla Campania), con una distribuzione praticamente equa fra uomini e donne e una maggioranza di giovani.

Per partecipare al concorso, del resto, era richiesto soltanto un diploma di scuola superiore, insieme alla cittadinanza italiana e al possesso della patente B. Al termine della prova scritta del prossimo martedì, la commissione sceglierà i candidati ammessi anche alla prova orale. Alla fine saranno 16 i nuovi vigili da distribuire fra i Comuni: 11 andranno al circondario Empolese Valdelsa, 3 al Comune di Santa Croce, uno a San Miniato e uno a Montopoli. Gli altri resteranno comunque in graduatoria per essere assunti in futuro dopo ulteriori pensionamenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.