Un caso di coronavirus tra il personale, chiuso un centro pediatrico

Prima quarantene ma non ci sono altri contagiati

Chiusura precauzionale e sanificazione per i locali di un noto centro pediatrico a Bientina, dal quale in via preventiva sono scattate alcune quarantene.

Questa l’ultima vicenda legata al coronavirus in Valdera, a seguito del riscontro di un caso di positività nello staff dell’Officina Pediatrica di Quattro Strade. Un caso come ce ne sono tanti in questo finale d’estate, asintomatico, che avrebbe riguardato un soggetto del personale impiegato all’interno della struttura, nata come studio associato fra numerosi medici specializzati ed autentico punto di riferimento per numerose famiglie con bambini.

Le prime avvisaglie che il virus aveva in qualche modo superato la cortina delle misure di prevenzione messe in atto quotidianamente nella struttura sarebbe arrivata all’inizio della settimana appena passata, costringendo subito i responsabili a correre ai ripari interrompendo i servizi all’interno degli ambulatori. A seguito del tampone risultato positivo è arrivata la decisione di chiudere temporaneamente il centro, avvertendo altresì tutti i soggetti che nel periodo incriminato erano entrati in contatto con il personale in questione.

Non vi sarebbero, al momento, casi di effettiva positività legati alla vicenda, nemmeno fra gli altri membri dello staff e degli ambulatori pediatrici, anche se alcune famiglie sono al momento in quarantena preventiva in via precauzionale, in attesa dei risultati del tampone.

“Nel nostro comune al momento vi sono 21 persone in isolamento preventivo, legate però ai motivi più disparati, compresi anche alcuni rientri dall’estero – dice il sindaco di Bientina Dario Carmassi – fra queste, 12 quarantene sono legate a questa vicenda e sono in attesa di riscontri da tampone”.

Il centro, chiuso nei giorni scorsi è stato già oggetto di sanificazione degli ambienti nel rispetto dei protocolli in auge, in vista del ritorno alla normalità. In via di definizione la situazione nei comuni limitrofi, a cominciare da Santa Maria a Monte, comune di residenza di numerosi utenti abituali dei servizi del centro. Intanto nel consueto bollettino dell’Asl Toscana Nord Ovest, ieri pomeriggio, non si registravano per i due comuni nuovi casi positivi. “Al momento a Bientina abbiamo 2 casi positivi, dei quali eravamo già a conoscenza – riferisce Carmassi. – Si tratta però di casi scollegati all’evento di Quattro Strade”. Come comunicato dai canali ufficiali del comune nei giorni scorsi, sono 7 invece i casi di positività nel comune di Santa Maria a Monte, fra i quali vi sarebbero anche residenti risultati positivi in altre province. Stando ai dati dell’Asl i nuovi casi registrati in Valdera a ieri, senza alcun collegamento con le vicende bientinesi, sono due: 1 a Casciana Terme Lari e 1 a Terricciola.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.