Tamponi in porti e stazioni, il ringraziamento della Asl agli operatori

Servizio allestito a tempo di record anche grazia al bando interno per il personale

Più informazioni su

Come previsto dall’ordinanza firmata lo scorso 25 agosto dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi,  da domenica (30 agosto) è partita l’esecuzione di test tamponi molecolari (gratuiti e su base volontaria) ai viaggiatori che transitano nei porti e nelle principali stazioni ferroviarie presenti sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest.

Domenica sono stati offerti ai cittadini i primi tamponi, anche per testare le procedure in vista dell’avvio dell’attività a pieno regime a partire da ieri (31 agosto), quando sono stati eseguiti nella giornata 1335 tamponi, così suddivisi: 737 al porto di Livorno, 366 al porto di Piombino, 160 alla stazione di Pisa, 72 alla stazione di Viareggio.

Per garantire il servizio l’Asl ha pianificato e messo in piedi un’organizzazione davvero imponente con il coinvolgimento di centinaia di professionisti.

Ogni giorno infatti nelle due stazioni ferroviarie (Pisa e Viareggio) e nei due porti (Livorno e Piombino) sono impegnati complessivamente oltre 100 operatori (tra sanitari e amministrativi) dal lunedì al venerdì ed oltre 130 nei fine settimana.

Subito il giorno successivo all’entrata in vigore dell’ordinanza regionale, l’azienda ha pubblicato e diffuso a tutti i dipendenti un bando di manifestazione d’interesse rivolto al personale infermieristico ostetrico ed Oss per l’esecuzione dei test – tamponi molecolari ai viaggiatori in transito ai porti di Livorno e Piombino ed alle stazioni ferroviarie di Pisa e Viareggio.

Grazie alle molte adesioni che sono arrivate in questi giorni dagli operatori di tutti i territori aziendali è stato possibile far partire il servizio da domenica.

Per questo il direttore del dipartimento delle professioni infermieristiche ed ostetriche Mirco Gregorini ringrazia “per la consueta disponibilità e collaborazione tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione d’interesse, accettando di effettuare questa attività oltre il proprio orario di lavoro”. Gregorini si complimenta anche con il gruppo di professionisti dell’azienda che ha definito in tempi rapidissimi la turnistica.

Nonostante la complessità dell’operazione, sono infatti coperti già da adesso, in proiezione intanto per il mese di settembre, tutti i turni di lavoro per porti e stazioni.

“Un grazie – ha detto –  va comunque a tutto il personale che da febbraio ad oggi, in ogni contesto ospedaliero e territoriale, si è messo al servizio della comunità con spirito di abnegazione, anteponendo il bene comune a quello personale e familiare”.

Al ringraziamento del direttore del dipartimento infermieristico ed ostetrico si uniscono quello del direttore generale Maria Letizia Casani, di tutta la direzione e dell’unità di crisi aziendale, che ringraziano anche gli operatori amministrativi che hanno aderito all’iniziativa, confermando la propria grande disponibilità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.