Furto al museo, rubata l’argenteria foto

La banda, tutti con cappuccio, ha agito in pochi minuti

Sarebbero entrati dall’unica finestra priva di inferriate. Lo avrebbero fatto sfruttando una tettoia, nella notte tra 27 e 28 settembre. I ladri che hanno colpito al museo di Montopoli Valdarno, se ne sono andati con oggetti d’argento per un valore stimato in circa 100mila euro.

L’argenteria trafugata è quella della chiesa della Madonna del Soccorso, del 1600. Cappuccio in testa e due minuti per agire, la banda ha sfondato e saccheggiato diverse teche in due stanze. Tutto ripreso dalle telecamere, i cui filmati sono ora al vaglio dei carabinieri.

Il museo è assicurato, ma quegli oggetti non si possono ricomprare e, inoltre, essendo molto riconoscibili, dovrebbero avere poco mercato. A meno che il furto sia stato fatto su commissione e allora la refurtiva potrebbe già essere stata “piazzata”. Il modus operandi farebbe infatti pensare a professionisti del furto, che hanno studiato la scena, magari andando al museo per una visita anche nei giorni scorsi.

Gli oggetti sono stati già segnalati negli archivi così da impedirne la vendita e incentivarne la segnalazione nei mercati legali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.