Fucecchio, 15 nuovi contagi in una settimana

Sono 40 le persone positive al coronavirus sul territorio comunale

Quindici nuovi contagi, un decesso e una guarigione. Sono questi i numeri dell’ultima settimana per quanto riguarda la situazione del Covid a Fucecchio. Le persone attualmente positive sul territorio comunale passano quindi da 27 a 40. Purtroppo nel corso della settimana c’è stato anche il decesso di un uomo di 80 anni.

L’impennata dei casi si è verificata in tutti i comuni dell’Asl Toscana Centro ed è dovuta al fatto che vengono eseguiti migliaia di tamponi ogni giorno.

La gran parte dei nuovi contagi a Fucecchio fanno riferimento a persone che fanno parte degli stessi nuclei familiari. Delle 40 persone attualmente positive 38 si trovano in isolamento domiciliare in quanto asintomatici o con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere. Le persone ricoverate (uno all’ospedale di Prato e uno all’ospedale di Pistoia) sono due uomini di 48 e 57 anni.

L’amministrazione comunale, vista la crescita della curva dei contagi, invita tutti i cittadini alla massima prudenza e al rispetto delle normative e delle precauzioni.

“La ripresa di tutte le attività avvenuta a settembre – commenta il sindaco Alessio Spinelli – ha portato inevitabilmente ad un aumento dei contatti tra le persone e di conseguenza del numero di casi di positività. Adesso dobbiamo essere tutti responsabili e evitare che la situazione peggiori in maniera significativa. Per questo dobbiamo attenerci alle indicazioni contenute nell’ultimo dpcm, utilizzando la mascherina che praticamente è sempre obbligatoria, sia al chiuso che all’aperto tranne rare eccezioni come nella propria abitazione, pena una sanzione in denaro. La Regione Toscana sta producendo un grande sforzo per tracciare il contagio e mettere in quarantena le persone positive arrivando anche a fare più di 10 mila tamponi al giorno. Il nostro sistema sanitario è forte ma dobbiamo sostenerlo tutti noi come cittadini. Non è sufficiente applaudire medici e infermieri per il loro impegno e per il loro sacrificio se poi non ci comportiamo con senso di responsabilità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.