Per Staffoli c’era sempre, addio alla fotografa

Dopo un malore improvviso non si era più svegliata

Un malore improvviso qualche giorno e da allora non si è più risvegliata. Oggi 15 ottobre, a 74 anni, Mara Rosi è morta. A lungo ha fatto parte della vita di Staffoli e degli staffolesi: il suo obbiettivo di fotografa ha partecipato a feste, cerimonie, momenti importanti per tante famiglie e per tutta la comunità.

A ricordarla, oggi, non è solo Staffoli, però, ma tutta Santa Croce sull’Arno e anche parte del comprensorio, che davanti a quell’obbiettivo ci si è ritrovata. Era riuscita a fare della sua passione un lavoro e non si è mai tirata indietro quando c’è stato da impegnarsi per la comunità, anche nell’associazionismo.

Lascia il marito Giuliano Parenti e il figlio Luciano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.