Rapina alle Cerbaie: in 3 lo svegliano per rubare soldi e oro

Svaligiata la cassaforte, via anche una pistola con le munizioni

Lo ha svegliato una mano sulla bocca e la richiesta di soldi e oro. Quando il 70enne che vive con la moglie alle Cerbaie ha aperto gli occhi, nel cuore della notte, si è trovato davanti una pistola, tenuta in mano da un uomo con il volto travisato da un passamontagna, con guanti e scaldacollo. Un secondo per capire che no, non era un incubo ma la terribile realtà e il professionista si trova nelle mani dei rapitori, in 3.

Sarebbero entrati da un finestra al piano terra facendo un foro sull’infisso e sulla persiana. Saliti al primo piano, i 3 hanno trovato la cassaforte e un armadio blindato di quelli diventati obbligatori per chi ha in casa delle armi. Da lì la necessità di svegliare il proprietario.

I tre sono riusciti ad andarsene con una pistola, diverse decine di munizioni, denaro e oggetti d’oro. Un bottino ingente, anche se ancora in parte da quantificare. L’italiano del capo banda ha tradito un accento e i 3 si sono scambiati alcune frasi in una lingua che la vittima non ha compreso.

Poi l’ordine di restare in camera per un po’, così da consentire alla banda di scappare. Avendo ubbidito agli ordini ricevuti, le vittime della rapina non hanno subito violenza fisica. Ad aiutare i carabinieri nell’indagine ci sarebbero alcune immagini di videosorveglianza.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.