A funghi nella Riserva, multati

Scoperti dei buchi nella recinzione e auto in divieto di sosta

I carabinieri forestali in servizio nella riserva di Montefalcone li hanno sorpresi a fare funghi. Ma nella riserva non si può, tanto che c’è una rete di recinzione a delimitare il perimetro esterno, così due uomini sono stati multati. E hanno rischiato parecchio: la sanzione per chi entra in area protetta e ci raccoglie funghi può arrivare a diverse migliaia di euro e può essere accompagnata da denuncia penale.

All’interno della riserva infatti, accessibile solo con escursioni guidate, ci sono specie animali e vegetali delicate e protette, persino in via di estinzione, che non possono essere ovviamente calpestate con gli scarponi senza creare un danno ambientale ingente.

I due, però, non devono essere stati gli unici a infrangere le regole, visto che il personale della Riserva, in costante vigilanza, ha trovato diverse manomissioni alla rete, sufficienti a consentire l’ingresso. Multate anche diverse auto parcheggiate nelle zone fuori strada a ridosso della recinzione perimetrale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.