Accende il fuoco con l’alcol, morta per le ustioni a soli 48 anni

Quel gesto lo avrà fatto chissà quante volte. Avrà visto sua madre e anche sua nonna farlo. Eppure per lei, Bruna Martinelli di 48 anni, accendere il fuoco usando l’alcol si è rivelato letale. Giovedì 22 ottobre faceva fresco nella casa che guarda la Romana Lucchese, tra i comuni di Castelfranco di Sotto e Altopascio, così Bruna ha deciso di accendere il fuoco. Per accelerare le operazioni, ha spruzzato dell’alcol che ha prodotto una fiamma di ritorno che l’ha investita. E’ bastato poco perché gli abiti iniziassero a bruciare.

Le grida della donna hanno richiamato l’attenzione del padre, che vive al piano di sotto e che è subito salito ad aiutarla, riportando anche lui alcune bruciature. Immediati i soccorsi che hanno portato la donna al centro grandi ustionati di Cisanello a Pissa, dove la donna, tra sabato 24 e domenica 25, è morta per le ferite riportate, estese su gran parte del corpo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.