Quantcast

Più posti letto per l’emergenza Covid a Cisanello, a discapito dell’attività chirurgica

Ormai saturi gli spazi disponibili, da domani attiva anche la terapia intensiva all'edificio 30. Il messaggio del dg Silvia Briani

Più posti letto per l’emergenza Covid a Cisanello a discapito dell’attività chirurgica programmata.

Silvia Briani direttore generale Aoup

Il direttore generale dell’Azienda ospedaliera universitaria pisana, Silvia Briani, fa il punto sulla gestione della pandemia da Covid-19. Con l’occasione le ulteriori misure che verranno adottate da domani (9 novembre), per consentire un’ulteriore espansione dei posti letto Covid.

“La rapida diffusione del contagio – dicono dall’Aoup – ha determinato la saturazione degli spazi disponibili nel Covid Hospital del Santa Chiara e, a Cisanello, della bolla Covid, dell’edificio 13 e degli altri reparti di area medica riconvertiti in degenze Covid nelle scorse settimane: un piano articolato che ha permesso finora di mantenere in piedi due regimi e quindi di portare avanti, oltre ai percorsi dell’emergenza-urgenza e dell’oncologia, anche l’80 per cento  dell’attività chirurgica di elezione, oltre a riservare una quota elevata di posti letto di area medica a servizio del pronto soccorso”.

“Allo stato attuale però – dice Briani – visti i crescenti numeri della pandemia – si pone la necessità di rendere disponibili anche le postazioni di terapia intensiva dell’edificio 30 di Cisanello, il che comporterà una inevitabile ulteriore riduzione dell’attività chirurgica programmata, che verrà definita in accordo con la Regione e le altre componenti aziendali”.

Le decisioni sono state condivise in un videomessaggio diffuso anche sul sito di Aoup.

Nel pomeriggio, poi, sono stati aperti altri dieci posti letto in area medica, sotto la responsabilità dello staff sanitario della struttura di medicina interna 1 dell’Aoup diretta dal professore Stefano Taddei all’edificio 30 C (secondo piano) di Cisanello per essere a disposizione degli eventuali ricoveri Covid che dovessero arrivare nella notte al pronto soccorso. Ad essi se ne potranno aggiungere domani altri 14, ove fosse necessario.

staff reparto Covid ospedale Cisanello Pisa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.