Giovane scomparsa, la procura ipotizza il sequestro di persona foto

Non sarebbe una fuga e con il passare dei giorni le ricerche si fanno sempre più difficili

Potrebbe non essersi allontanata volontariamente Khrystyna Novak, la 29enne di nazionalità ucraina che da inizio novembre non è più rintracciabile. La villetta di Orentano, a Castelfranco di Sotto, dove viveva con il compagno è rimasta vuota dopo che l’uomo è stato arrestato il 31 ottobre. La procura di Pisa ha aperto un fascicolo per sequestro di persona.

Da giorni proseguono le ricerche nella frazione di campagna ma senza alcun esito. Anche i cani molecolari che sono stati attivati fanno fatica dopo 20 giorni, durante i quali la pioggia e il vento hanno portato via ogni odore. Nessun indizio, nessun oggetto che potesse essere riconducibile alla ragazza è stato trovato nei campi e nei boschi di Orentano battuti dai vigili del fuoco e dalle associazioni di volontariato.

Gli stessi ricercatori auspicavano un avanzamento delle indagini per orientare meglio le forze. Avanzamento che sembra esserci stato: se fino a poche ora fa la squadra mobile di Pisa che coordina le indagini non aveva escluso alcuna pista, ora il tribunale di Pisa ha aperto un fascicolo per sequestro di persona.

Segno che qualcosa si è mosso e che il campo delle indagini è stato ristretto, escludendo l’allontanamento volontario. Certo, a giudicare da quanto emerso dai sopralluoghi nell’abitazione di Orentano niente faceva pensare a una fuga: gli affetti personali di Khrystyna Novak sono stati ritrovati nella casa.

Khrystyna era da poco in Italia e stava progettando il futuro con il compagno conosciuto da non molto tempo. Il 31 ottobre, il giorno di Halloween, gli agenti di polizia della sezione anticrimine del commissariato di Pontedera, hanno trovato delle pistole non dichiarate e una serra per la coltivazione di marjuana. Anche la donna era stata sentita in commissariato, ma da subito risultata estranea ai fatti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.