Femminicidio, 92 donne vittime nel 2020. Durante: “Numeri che fanno venire i brividi”

La coordinatrice delle pari opportunità Uila Uil, Veronica Durante: "Diciamo basta a questa mattanza infinita e impunita"

Ben 91 donne vittime di femminicidio nel 2020. “Sono numeri che fanno venire i brividi – commenta la coordinatrice delle pari opportunità Uila Uil, Veronica Durante -. Diciamo basta a questa mattanza infinita e impunita”

“Una donna uccisa ogni 3 giorni – prosegue -. Provo una sensazione terribile, abominevole, solo nello scrivere questi dati, pensando poi che la maggior parte dei crimini si consuma dentro le mura di casa, quella stessa casa che ti dovrebbe proteggere dal mondo e che invece soprattutto in questi periodi di quarantena forzata ha causato un inquietante aumento degli abusi verbali e fisici su donne e bambini. Oggi gridiamo ancor più forte basta alla violenza sulle donne”. 

“Mi sento in dovere  – aggiunge Durante – in un giorno come questo di dar voce a tutti le persone più fragili lanciando un messaggio molto chiaro: è necessaria un’educazione già dai primi anni di vita dei nostri figli che eviti tutto questo. L’educazione è la prima base per cambiare il mondo. Oggi, 25 novembre, vogliamo focalizzare tutta l’attenzione dell’opinione pubblica su questo tema e usare due parole: prevenzione e coraggio. Speriamo di poter ripartire da qui urlando a gran voce: la Uila dice ‘no’ a questa mattanza infinita e impunita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.