Quantcast

Addio all’assessore Bertini, stroncato dal coronavirus foto

Proclamato il lutto cittadino nel giorno del funerale

E’ morto nella mattina di oggi 11 dicembre all’ospedale Careggi di Firenze dove da tempo era ricoverato per complicanze legate al coronavirus. Dopo una prima degenza in casa, era stato ricoverato e Empoli e portato a careggi quando la sua situazione si era complicata. Negli ultimi giorni, le speranze di vederlo tornare a casa in salute si erano andate riducendo.

L’assessore Gianluca Bertini, appena 55 anni, non ce l’ha fatta, lasciando nello sconforto una comunità intera. Come sempre più di frequente avviene in questa terribile seconda ondata, il covid 19 era entrato colpendo gran parte della famiglia.

Imprenditore, sportivo, impegnato nel tessuto sociale, marito di Lina e padre di Chiara e Valeria, era ormai da anni impegnato in politica a San Miniato, in particolare come assessore al Bilancio, incarico avuto con il sindaco Vittorio Gabbanini e mantenuto ora con Simone Giglioli. Anche se il debutto in consiglio comunale, come consigliere, è del 2004, quando sindaco era Frosini. Bertini era stato anche segretario del Pd proprio quando Giglioli aveva rassegnato le sue dimissioni e anche dirigente Cna.

Per domani 12 dicembre è stato proclamato il lutto cittadino, nel giorno del funerale di Bertini, che si svolgerà in forma pubblica alle 15,30 nella chiesa della trasfigurazione di San Miniato Basso e la tumulazione avverrà nel cimitero comunale di San Lorenzo. Per le disposizioni anti contagio, in chiesa sono ammesse al massimo 160 persone.

Il sindaco Giglioli

E’ il sindaco Giglioli, con le lacrime agli occhi, a confermare e commentare per primo la notizia: “Abbiamo perso una bella persona”.
“Ci sono dei momenti duri – ha aggiunto – e quest’anno ci ha messo di fronte un altro momento terribile. La notizia della scomparsa di Gianluca è terribile. Perdo un fratello maggiore, perdo la persona che forse ho sentito più vicina. Un ragazzo straordinario, dalle doti uniche. Un braccio e una spalla sempre pronti a dare mano, non era solito risparmiarsi su niente, sia in azienda, sia per il paese, sia per il partito, sia in famiglia e sia per il Comune. Il nostro rapporto si era cimentato ulteriormente dalla campagna elettorale e poi quando da sindaco, l’ho chiamato nuovamente a far parte della giunta, ad occuparsi nuovamente del bilancio.

E lui aveva accettato, con lo spirito di servizio e l’alto senso delle istituzioni, che ha sempre avuto. La sua era una presenza fondamentale, quotidiana, nonostante il lavoro nell’azienda di famiglia. Sempre disponibile, sempre attento ai bisogni dei cittadini. So quanto aveva provato dolore, per le accuse e l’inchiesta che lo aveva coinvolto lo scorso anno e dal quale il rammarico maggiore è che se ne sia andato prima del proscioglimento totale suo e dell’azienda.
Gianluca mancherà a me, all’amministrazione comunale alla quale ha dato tantissimo, sia da consigliere comunale, sia da assessore. Mancherà ai suoi familiari, a Lina, a Chiara, a Valeria, mancherà ai suoi dipendenti e mancherà a tanti cittadini”.

CambiaMenti

“Tra i quasi cento morti per covid 19 del nostro Comune – scrivono il gruppo consiliare e il comitato civico – c’è anche Gianluca Bertini, che dal 2009 in poi è stato assessore al Bilancio del Comune, prima nei due mandati di Gabbanini e poi, fino alla morte, con Giglioli. Era stato colpito dalla malattia alla fine di ottobre e a niente sono valse le cure che ha ricevuto prima a Empoli e poi a Careggi.

Al di là dei contrasti politici e amministrativi a volte anche aspri che abbiamo avuto con lui, non possiamo che riconoscere la sincerità della sua militanza politica e del suo impegno civico. La sua scomparsa a soli 55 anni ci addolora profondamente. Esprimiamo le nostre condoglianze alla sua famiglia, ai suoi amici e al suo partito”.

Cna

Ha suscitato profondo cordoglio e dolore anche negli ambienti della Cna la notizia della scomparsa di Gianluca Bertini, ex dirigente della Cna di Pisa. “Al dolore della famiglia – spiega Cna – si uniscono la presidenza a nome di tutta all’associazione e i dipendenti tutti. Gianluca era una persona stimata e particolarmente benvoluta da tutti per la sua intelligenza, preparazione gentilezza, correttezza. Era sempre saggio e misurato nelle sue prese di posizione e nelle sue scelte.

In Cna da imprenditore proveniente da una famiglia che figura fra i fondatori dell’associazione nel territorio del cuoio e pisano, ha ricoperto vari ruoli sia zonali che relativi al suo settore (legno) riscuotendo sempre consensi e apprezzamenti per il suo impegno e il suo lavoro. Alla famiglia e alle persone che lavoravano in azienda con lui giungano le nostre più sentite condoglianze”.

Il presidente Giani

“Sono profondamente addolorato – ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani -. Con Gianluca Bertini se ne va un amministratore solido e appassionato, dalle alte qualità umane, dedito al suo impegno e al suo lavoro che non ha mai fatto un passo indietro di fronte ai suoi doveri. La società civile, la politica e San Miniato subiscono una grave perdita. La mia vicinanza va ai familiari e a tutta la comunità sanminiatese”.

Il consigliere regionale Andrea Pieroni

“La notizia della prematura scomparsa di Gianluca Bertini mi sconvolge e mi rattrista nel profondo. Conoscevo Gianluca da molti anni e ne ho sempre apprezzato il tratto umano di persona cordiale e pacata, protagonista della vita civile, sociale, economica e politica del territorio sanminiatese. L’ho avuto amico, compagno di strada per lunghi tratti nella mia esperienza politica e amministrativa. Le sue competenze e le sue esperienze mancheranno alla comunità sanminiatese e a tutti noi.

Le mie condoglianze e un abbraccio forte alla sua famiglia, alla sua comunità e all’amministrazione comunale. Il dolore che ci prova così duramente sia monito per tutti a non abbassare la guardia sul versante del contrasto alla pandemia. Lo dobbiamo agli oltre 60mila morti che il Paese piange e oggi anche a Gianluca”.

Il presidente del consiglio regionale Antonio Mazzeo

“Ci sono notizie che arrivano e lasciano senza parole. Senza fiato. Non riesco ancora a credere che Gianluca non sia più con noi e che i suoi 55 anni siano stati strappati alla vita da questo maledetto virus contro cui combatteva da settimane. Oggi ho perso un amico vero, una persona sempre sorridente e gentile con tutti. Sento dentro di me un dolore lancinante. Non riesco a pensare ad altro da ore. Vorrei poter abbracciare sua moglie, le sue figlie, la sua famiglia.

E dire grazie, a loro, per tutto quello che in questi anni Gianluca ha saputo donare a me e a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e incontrarlo. Mi mancherai, Gianluca. Mi mancherai davvero tantissimo”.

Azzurra Bonaccorsi e il Partito Democratico di San Miniato

“Oggi è giorno profondamente triste, è arrivata la notizia che, nonostante le ultime preoccupanti notizie degli ultimi giorni, non avremmo mai voluto ricevere: Gianluca Bertini (55 anni) è deceduto per le conseguenze dovute alla positività al coronavirus emersa più di un mese fa. Pensare a Gianluca per il nostro partito fa venire in mente la passione politica, quella con la P maiuscola, fatta di attivismo e presenza costante per supportare ogni iniziativa.

Durante la sua vita politica non ha mai fatto mancare il proprio contributo, esprimendo le proprie opinioni con franchezza ma sempre con i giusti toni, cercando sempre un filo conduttore aggregatore e collaborativo. E’ stato negli ultimi 20 anni il punto di riferimento all’interno del territorio per il Partito Democratico, soprattutto per la frazione di San Miniato Basso, dove ha fatto valere le proprie competenze anche a livello imprenditoriale.

Nella sua carriera politica aveva conquistato rispetto e riconoscenza in tutto il territorio regionale, portando sempre al centro della discussione le problematiche legate al lavoro, rappresentando in maniera efficace sia le ragioni dei lavoratori che quelle degli imprenditori. Nei sui mandati amministrativi aveva messo a disposizione della nostra comunità le sue competenze manageriali e le sue doti relazionali. Sarà difficile accettare la dipartita di Gianluca, quante volte ci siamo detti ‘ci pensa Gianluca’, sempre il primo ad accettare una nuova sfida organizzativa o di qualsiasi tipo di manifestazione che promuovesse il nostro territorio.

Era proprio una gran brava persona Gianluca, di quelle che non se ne incontrano molte nell’arco di una vita, sempre pronto a mettersi a disposizione senza mai chiedere rivalse, eppure avrebbe avuto meriti e ragioni per chiedere visibilità ma non era il suo stile. Stargli accanto ti conquistava, non potevi che volergli bene e ammirarne il modo di fare, fatto di semplicità, pragmatismo e concretezza. Da oggi la famiglia del Partito Democratico si sente più sguarnita perché manca Gianluca. Ci stringiamo al profondo dolore alla moglie Lina, le figlie Chiara e Valeria e tutta la grande famiglia Bertini”.

Federico Pieragnoli e Giovanni Mori di Confcommercio

“San Miniato perde un brillante imprenditore e un valido e stimato assessore, ci stringiamo intorno all’intera comunità samminiatese per la prematura e tragica scomparsa dell’assessore Gianluca Bertini. Da parte nostra e della presidente Federica Grassini vogliamo porgere le più sentite condoglianze ai familiari, al sindaco Simone Giglioli, alla giunta e ai consiglieri del Comune di San Miniato. L’impegno e le capacità dimostrate in questi anni da Bertini non verranno mai dimenticate.

Vogliamo ricordare la sua figura di imprenditore come socio e amministratore della Bertini Pallets, oltre alle doti mostrate nel corso della sua carica di assessore al Bilancio nei due mandati con il sindaco Vittorio Gabbanini e nell’attuale giunta. Bertini ha dimostrato grande impegno, capacità di ascolto e lungimiranza, dialogando con lealtà e disponibilità con la nostra associazione e il mondo del commercio e delle imprese di San Miniato

È anche grazie a Bertini e al modello di confronto impostato tra Confcommercio e amministrazione comunale se oggi San Miniato esprime un valore e una qualità del commercio che rappresentano un modello da seguire. Un lavoro svolto in piena sinergia di cui oggi celebriamo i risultati, ma che non sarebbe stato possibile senza l’impegno e la disponibilità di una persona come Bertini”.

Lega San Miniato

“La drammatica pandemia che ha messo in ginocchio il mondo intero, purtroppo è arrivata con tutta la sua violenza anche a San Miniato. Moltissimi sono i cittadini del nostro comune che nelle ultime settimane sono rimasti vittime del virus. Un virus che oggi ha colpito anche un giovane amministratore Gianluca Bertini, punto di riferimento del consiglio comunale per molti anni.

Pur nelle diversità dei ruoli, abbiamo sempre apprezzato il modo di far politica che caratterizzava l’azione di Gianluca, saldo nelle sue idee, ma assolutamente rispettoso delle idee altrui, un buon carattere a cui si aggiungeva un tratto di umanità che lo rendeva un gradito collega a tutti i consiglieri comunali. Per questi tratti umani – non sempre riscontrabili nell’agone politico – lo abbiamo molto apprezzato. Per questo suo modo di far politica senza acredine lo abbiamo rispettato anche in momenti di difficoltà. Siamo sinceramente dispiaciuti che ci ha lasciato e siamo convinti che la comunità di San Miniato abbia perso un buon cittadino.
Formuliamo le nostre più sincere condoglianze ai familiari e alla sezione sanminiatese del Pd”.

Angelo Frosini, sindaco di San Miniato dal 1999 al 2009

“La notizia mi addolora molto. Gianluca iniziò il suo impegno politico e amministrativo quando, nel 2004, fu eletto consigliere comunale e io fui eletto sindaco per la seconda volta. Mostrò, da subito, un impegno serio e rigoroso e uno spirito collaborativo.

Fu presidente della commissione Bilancio che condusse, con semplicità e pacatezza, durante i cinque anni di mandato amministrativo, evidenziando competenza e pragmatismo. Doti che ha confermato e accresciuto anche negli undici anni successivi in cui, fino ad oggi, ha ricoperto l’incarico di assessore.

Mi sento vicino al sindaco Giglioli e alla giunta, che oggi perdono un valido amministratore. Alla moglie Lina, alle figlie e all’intera famiglia Bertini, nel ricordo del caro Gianluca, rivolgo le più sentite condoglianze e invio un grande abbraccio”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.