Covid, verso nuove restrizioni: possibile zona rossa nei festivi da Natale a Befana

Manca ancora l'ufficialità, cercando il compromesso

Verso la zona rossa, per tutte le feste, da Natale all’Epifania. La linea dura, con divieto di spostamento tra comuni, e con negozi, bar e ristoranti chiusi, oltre al coprifuoco, è quanto emerge dalle indiscrezioni, al momento ancora non ufficiali, in merito al vertice tra il premier Giuseppe Conte e i capidelegazione per ultimare le decisioni del governo sulle nuove strette in vista delle prossime festività. Nessun dubbio che ci saranno misure più restrittive, ma ancora manca l’ufficialità.  

E’ comunque ancora braccio di ferro tra Regioni. Tra chi, come il governatore veneto Luca Zaia chiede misure drastiche, e chi, come Giovanni Toti, governatore della Liguria, propende per una linea più morbida.

Intanto dal prossimo 21 dicembre scatterà il divieto di spostamento fra regioni, come previsto dal dpcm dello scorso 3 novembre e valido anche per quelle che si trovano in zona gialla. Nella stessa data scatterà anche la quarantena obbligatoria,  per 10 giorni, per chi arriverà in Italia dall’estero.

Senza considerare che entro venerdì sera si conosceranno le decisioni circa il passaggio di colore della Toscana. Che a questo punto, anche se dovesse tornare zona gialla, potrebbe beneficiare di poco dell’allenamento delle misure.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.