Cadaveri nelle valigie, il figlio è in carcere in Svizzera

Le verifiche fatte con l'Interpol hanno dato conferma della stato di detenzione di Taulant Pasho per reati di droga

Più informazioni su

Non è scomparso nel nulla il figlio della coppia ritrovata a pezzi nelle valigie nel campo degli orrori tra il carcere fiorentino di Sollicciano e la FiPiLi.

Le verifiche fatte con l’Interpol hanno dato conferma della stato di detenzione di Taulant Pasho in un istituto penitenziario svizzero, per furto con scasso e violazione di domicilio.

La procura della Repubblica di Firenze provveduto a far effettuare l’internazionalizzazione di un provvedimento di carcerazione definitivo a carico di Pasho Taulant, figlio dei coniugi uccisi. L’uomo deve scontare 3 anni e 11 mesi circa di reclusione.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.