Toscana da domenica in zona gialla. Giani: “Non vanifichiamo gli sforzi”

Il governatore dopo l'ufficializzazione della decisione: "Grazie ai sacrifici siamo una delle regioni con il tasso più basso di nuovi positivi"

Mancava solo l’ufficialità: la Toscana torna zona gialla da domenica (20 dicembre). Da quel giorno, quindi, cadono i limiti sugli spostamenti fra Comuni e, soprattutto, riaprono bar e ristoranti anche se solo fino alle 18, quindi per pranzo.

Ad annunciarlo è stato il governatore Eugenio Giani dopo aver ricevuto la comunicazione dal ministro della salute Roberto Speranza: “Per arrivare fino a qui – dice – abbiamo sacrificato molto: lavoro, affetti e abitudini. Ma siamo oggi una delle regioni con il più basso tasso di nuovi positivi“.

“Per non vanificare gli sforzi – commenta – manteniamo la Toscana sicura evitando gli assembramenti e indossando la mascherina”.

Secondo gli annunci, però, a prescindere dal livello dei contagi le restrizioni torneranno in vigore (fra zona rossa e arancione) fra il 24 dicembre e il 6 gennaio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.