Quantcast

Treni danneggiati a San Romano, denunciati 6 ragazzi tra Empoli e San Miniato

Risponderanno di concorso in furto e danneggiamento aggravato e dovranno risarcire i danni

Gli agenti della Polfer di Pisa e di Firenze hanno denunciato a piede libero un gruppo di 6 ragazzi, 2 dei quali da poco maggiorenni, tutti residenti tra Empoli e San Miniato. Secondo gli agenti, sarebbero loro i vandali che avevano danneggiato alcuni treni alla stazione di San Romano (qui il fatto).

Sono bastati pochi mesi di indagine per arrivare al gruppo: gli accertamenti hanno evidenziato che i ragazzi erano saliti nella stazione di Empoli proprio sul treno preso di mira. Raggiunta la stazione di San Romano sono scesi e, prima di entrare in azione, hanno atteso che il treno ripartisse.

Quando le porte erano chiuse e il treno iniziava a prendere velocità, i ragazzi si sono scagliati contro i finestrini colpendoli man mano che le carrozze scorrevano lungo il marciapiede. Il bilancio più grave è stato raggiunto nella notte dell’8 luglio 2020, quando il gruppo era riuscito a frantumare ben 20 finestrini provocando un danno di oltre 6mila euro.

Due giorni fa l’ultimo rintraccio che finalmente chiude il cerchio investigativo intorno ai responsabili. Gli indagati dovranno rispondere di concorso nei reati di furto e danneggiamento aggravato, oltre a sostenere i danni che saranno richiesti dall’impresa ferroviaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.