Cambio al vertice dei Forestali: arriva la generale Marinelli foto

Il colonnello Maurizio Folliero, comandante per anni a Lucca, lascia l'incarico per sopraggiunto limite di età

Cambio al vertice dei carabinieri forestali: il colonnello Maurizio Folliero, dopo poco più di tre anni, lascia l’incarico per raggiunti limiti di età.

Il ruolo di comandante viene assunto da Marina Marinelli, generale di brigata, precedentemente capo ufficio comando dell’ispettorato degli istituti di specializzazione dell’Arma, che, dal primo gennaio, si troverà a dirigere dieci gruppi carabinieri forestali, uno per ogni provincia toscana, per un numero complessivo di oltre 370 militari.

La cerimonia di avvicendamento si è svolta, in forma ridotta nel rispetto delle disposizioni anti covid, nella sede del comando regione nel complesso di Villa Favorita a Firenze, in presenza del generale di brigata Nazario Palmieri, capo del comando carabinieri per la tutela forestale di Roma, e del generale di brigata Pierangelo Iannotti, comandante della legione carabinieri Toscana.

Il colonnello Maurizio Folliero, prima di essere nominato responsabile del comando regione carabinieri forestale Toscana ha svolto il ruolo di comandante dei forestali della provincia di Lucca (presenti anche nella riserva di Montefalcone) per molti anni e, negli anni dal 1987 al 2000, ha lavorato nel settore della gestione delle riserve naturali dello Stato, nel corpo forestale dello Stato che, come è noto, è transitato nella prestigiosa Arma dei carabinieri dal 2017. Ha recentemente voluto salutare i carabinieri Forestali della Toscana, ricordando il suo passato di giovane paracadutista nella Folgore, paragonando il percorso professionale – vissuto con grande motivazione- come un lancio con il paracadute, che richiede addestramento, disciplina, concentrazione. Racconta che durante il lancio il momento sembra non passare mai ma poi si atterra, tra emozioni, timori, soddisfazione, pronti all’esperienza successiva, che nel suo caso ha richiesto uno spirito sempre nuovo e capacità di adattamento.

Queste le parole di saluto del comandante Folliero: Ho sempre cercato di porre al centro dell’attenzione le persone, valorizzandole e trovando il modo di aiutarle nelle difficoltà, nella convinzione che sia fondamentale per la soddisfazione individuale e dell’individuo e per raggiungere obiettivi concreti di efficienza. Anche nel momento del passaggio all’Arma dei carabinieri, che pochi mesi dopo, mi ha portato a capo del comando regione, ho creduto ad un lavoro comune, per costruire qualcosa di nuovo, importante e utile all’ambiente e per le generazioni future”.

Nel 2020 ha dovuto affrontare in prima persona l’emergenza sanitaria della pandemia, che ha visto un forte impegno anche dei carabinieri forestali con controlli mirati al rispetto delle prescrizioni e divieti della normativa anti-covid, in particolare presso le aziende del settore agroalimentare, nel momento della riapertura.

La nuova comandante Marina Marinelli, originaria di Roma e laureata in scienze forestali, ha iniziato il suo servizio nel corpo forestale dello Stato nel 1994, cominciando proprio con l’incarico di addetta al comando regionale del Lazio, ove ha lavorato per dieci anni. Ha svolto numerosi e variegati incarichi nella capitale, che le hanno permesso di arricchire la sua esperienza professionale, tra cui una significativa permanenza presso la divisione di gestione del personale tecnico del Cfs. Prima del passaggio all’Arma ha maturato una importante esperienza di comando come capo reparto addestramento dell’ispettorato generale del corpo forestale dello Stato, per poi divenire, dal 1° gennaio 2017, capo ufficio comando ispettorato degli istituti di specializzazione dell’Arma dei carabinieri. Nel suo saluto, al momento dell’assunzione dell’incarico, Marinelli ha voluto in particolare dichiarare: “Per me è motivo di orgoglio e un grande onore assumere il prestigioso incarico di comandante della regione forestale carabinieri Toscana, certa di poter proseguire, con il supporto di tutto il personale, l’egregio lavoro fin qui svolto dal colonnello Folliero”

Il generale Nazario Palmieri, nel ringraziare il colonnello Maurizio Folliero per la preziosa e qualificata azione di comando svolto ha concluso affermando: “Sono certo che i carabinieri forestali della Toscana continueranno, anche sotto la guida della Generale Marinelli, ad assicurare, nell’interesse della collettività, il servizio di tutela forestale e ambientale del comprensorio territoriale regionale toscano con pari ed operosa dedizione”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.