Vaccini, 237 le somministrazioni effettuate fra Pontedera e Volterra

Prosegue il piano nelle Rsa del territorio: il calendario fino al 12 gennaio

Prosegue la somministrazione del vaccino anti-Covid, partendo dagli operatori Asl e le persone anziane ospiti delle Rsa. Alle 16 il totale dei vaccini somministrati era di 3088.

Sono stati vaccinati 2215 operatori sanitari ospedalieri e territoriali, 207 di questi all’ospedale di Pontedera e 30 a Volterra. È previsto che entro il 13 gennaio siano vaccinati nelle 13 strutture ospedaliere dell’Asl Toscana nord ovest 9960 operatori.

Nelle Rsa, invece, sono state somministrate ad oggi 821 dosi.

Queste le Rsa in cui verrà eseguita la vaccinazione nei prossimi giorni, quando sarà completo il piano vaccinale, nelle prossime settimane sarà somministrata la seconda dose: il 5 gennaio alla Piccola Casa di Divina Provvidenza Cottolengo di Pisa; il 6 gennaio alla Rsa Madonna del Soccorso di Fauglia; il 7 gennaio a Villa Santa Caterina di Pisa; l’ 8 gennaio all’Opera Cardinal Maffi di San Giuliano Terme; il 9 gennaio ai Poggetti di Fauglia; il 10 gennaio al Matteo Remaggi di Cascina; l’11 gennaio al Viale di Pisa; il 12 gennaio alla Madonna della Fiducia di Pisa.

In Alta Val di Cecina e Val d’Era: il 5 gennaio a San Frediano in Forcoli di Palaia; il 6 gennaio alla Rsa Casciana Terme e all’Elio Visone di Chianni; il 7 gennaio al Santa Chiara di Volterra, alla Casa di riposo dottor Giampieri di Ponsacco, al San Giuseppe di Pontedera; l’8 gennaio all’Istituto Sacro Cuore di Pomarance; il 9 gennaio al Santa Chiara di Volterra.

A livello regionale alle 14,30 di oggi ammontano a 13615 i vaccini somministrati in Toscana, di cui 3402 somministrati agli ospiti delle Rsa.

“Stiamo lavorando senza sosta per somministrare le prime dosi assegnate, nei tempi più rapidi possibili – commentano il presidente della Regione, Eugenio Giani, e l’assessore alla sanità, Simone Bezzini, che seguono in prima linea l’andamento di una campagna vaccinale, che non ha precedenti – La macchina organizzativa del sistema sanitario toscano è partita subito, nello stesso momento in cui abbiamo ricevuto la prima fornitura. Le aziende sanitarie stanno dando il massimo. Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che, a vario titolo, stanno lottando insieme a noi per contrastare la diffusione del virus e proteggere gli operatori sanitari più esposti al contagio e le persone più vulnerabili come gli anziani”.

Tutte le dosi della prima fornitura (32760), già prenotate, saranno somministrate agli operatori sanitari e agli ospiti delle Rsa entro l’8 gennaio. Entro mercoledì 6 gennaio prossimo, è prevista una nuova consegna: saranno pertanto riaperte nuovamente le prenotazioni online per il personale coinvolto nella fase 1 e che aveva effettuato la pre-adesione.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.