Abbandona i rifiuti di casa nel cestino pubblico, sorpreso dalla Municipale foto

In questi primi giorni del 2021 sono già stati tre i verbali fatti per questo genere di infrazione. Altri tre accertamenti in corso

Appena ha depositato i rifiuti domestici nel cestino all’angolo tra via Sbrilli e piazza Vittorio Veneto è stato fermato da due agenti della polizia municipale di Fucecchio in borghese. E’ così subito scattata la sanzione per un uomo di 57 anni colto in flagranza di reato. E’ accaduto ieri sera 11 gennaio poco dopo le 20 nel centro storico di Fucecchio.

Anche in tempo di coronavirus proseguono i controlli per scovare quei cittadini che, noncuranti del decoro pubblico e in barba al regolamento sulla gestione dei rifiuti, gettano la propria spazzatura nei cestini o la abbandonano agli angoli delle strade. Quello svolto dagli agenti della polizia municipale dell’Unione dei comuni dell’Empolese Valdelsa è un lavoro mirato che vuol scoraggiare i comportamenti irrispettosi dell’ambiente e che violano apertamente le norme.

Non è il primo caso, in tempi recenti, di cittadini multati per questo genere di violazione: in questi primi giorni del 2021 sono già stati tre i verbali fatti per questo genere di infrazione. Oltre a quello di ieri sera, altri due cittadini sono stati multati per abbandono di rifiuti in viale Gramsci e nella frazione di Galleno, in via della Chiesa. Nuovi verbali poi potrebbero arrivare nei prossimi giorni visto che sono in corso altri tre accertamenti per altrettanti abbandoni di rifiuti: due sono avvenuti sempre nella zona di Galleno e uno sulla variante di Ponte a Cappiano. In questi giorni i sopralluoghi si sono intensificati anche sulle strade provinciali che attraversano le colline delle Cerbaie (qui la polizia municipale è impegnata anche nei controlli contro lo spaccio di droga) dove lungo le banchine stradali sono stati recuperati rifiuti. Saranno ispezionati per cercare prove che consentano di risalire ai colpevoli.

“Ringrazio – ha detto Massimo Luschi, comandante della polizia municipale dell’Unione – gli agenti impegnati nell’operazione, quelli del comando territoriale di Fucecchio e i loro colleghi di Empoli e tutta la polizia municipale per il lavoro quotidiano. Da novembre 2019 abbiamo visto un deciso cambio di passo nell’attività e nella qualità dei servizi. Stiamo riscuotendo anche l’apprezzamento di molti cittadini e di questo ne siamo molto felici. La cosa che mi preme sottolineare riguardo all’operazione di ieri è che non si tratta di un evento spot ma si inserisce in una continuità di interventi e di presenza dei nostri agenti sui territori”.

“Il controllo sugli abbandoni e le sanzioni sono fondamentali – aggiunge il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli – sia per mantenere il decoro ma anche e soprattutto per il rispetto di tutti quei cittadini e sono la stragrande maggioranza, che osservano le norme, che pagano le tariffe e che hanno a cuore la propria città e il proprio territorio. Per questo continuiamo i controlli sia sul corretto conferimento dei rifiuti sia sull’iscrizione dei cittadini agli elenchi di Alia. Di pari passo con l’attività di repressione però ritengo che sia utile anche un’attività di informazione. Spero che Alia, non appena avremo superato l’emergenza sanitaria, possa intraprendere una nuova campagna informativa sulla falsariga di quella fatta quando passammo alla modalità di ritiro porta a porta, con incontri e materiale da distribuire. E’ importante perché ci sono anche nuovi residenti che necessitano delle informazioni puntuali sul conferimento dei rifiuti domestici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.