Intossicazione da monossido, vigili del fuoco sulle Cerbaie

La famiglia non avrebbe avuto bisogno del ricovero in ospedale

La chiamata per intossicazione da monossido di carbonio nel comune di Castelfranco di Sotto ai vigili del fuoco è arrivata attorno alle 4 della notte tra 20 e 21 gennaio.

Il fatto, che poteva avere conseguenze ben più gravi, è accaduto nella zona delle Cerbaie, in via Ponticelli, tra Galleno e Orentano. Ad allertare i pompieri sono state le persone che vivono in quella casa e che dormivano scaldandosi con il fuoco di un braciere. A un certo punto, però, l’odore acre e pungente deve aver svegliato qualcuno, che è riuscito a dare l’allarme prima che le cose potessero peggiorare.

Quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto, quindi, nessuno avrebbe avuto bisogno del ricovero in ospedale. Le conseguenze avrebbero potuto essere ben peggiori invece, se anziché un braciere, il problema fosse nato da un inodore impianto a gas.

Alla fine le due persone se la sono cavata con un grosso spavento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.