Piante di marijuana e hashish in casa: in manette operaio di 37 anni di Santa Maria a Monte

Operazione dei carabinieri di Pontedera. Un altro pusher di Calcinaia ai domiciliari

Coltivava in casa piante di marijuana destinate allo spaccio a Santa Maria a Monte. Il traffico è stato però stroncato, al termine di una attività di indagine, nella giornata di oggi quando i militari della stazione di Pontedera, coordinati dal maggiore Carmine Gesualdo, hanno portato a termine l’arresto di un operaio 37enne.

Alla perquisizione, arrivata dopo che i militari avevano trovato conferma di alcuni riscontri su movimenti sospetti nelle vicinanze dell’abitazione, sono stati trovate in casa 15 piante di marijuana ad essiccare, un chilo di marijuana già pronta per la vendita e 37 grammi di hashish. Un quantitativo che ha portato all’arresto dell’uomo, che è stato posto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Ma non è stata l’unica operazione condotta nell’arco della giornata: a finire ai domiciliari, dopo un’operazione simile alla precedente, è stato un 40enne di Calcinaia, che era in possesso di 1,3 chili di marijuana, anche questa destinata allo spaccio.

Lo stupefacente è stato sequestrato e sarà destinato alla distruzione in un centro autorizzato al termine del procedimento penale a carico dei due spacciatori, entrambi non precedentemente conosciuti dalle forze dell’ordine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.