Rubano un’auto con dentro documenti e porto d’armi

Una banda di esperti: il rifornimeto senza spegnere l'auto per non farsi localizzare

È successo tutto in pochissimo tempo e in pieno giorno. Stamattina, 29 gennaio, in via Gramsci a Ponte a Egola, nel comune di San Miniato è stato rubato un Range rover sport (la cui targa iniza con FN). I malviventi, che subito sono apparsi degli esperti, hanno già fatto 200 chilometri, senza mai spegnere l’auto.

Sanno quello che fanno perché probabilmente sono i componenti di una banda che si è resa protagonista di altri furti dello stesso genere e, addirittura, dello stesso tipo di auto. Hanno fatto rifornimento senza mai spengere l’auto: sanno che se girano la chiave il satellite dell’auto collegato all’app del cellulare del proprietario, li localizza. Questo fa pensare che non si siano fermati in una stazione di servizio, dove non spengere l’auto durante il rifornimento è pericoloso e non consentito, ma che si fossero portati delle taniche di carburante da usare all’occorrenza.

Stamattina, come sempre, il proprietario aveva parcheggiato l’auto per andare a lavoro. In un parcheggio privato in via Gramsci, a pochi metri dalla ditta dove lavora. Dalle 8,30 è uscito intorno alle 9,50 e non ha più visto la macchina, dove all’interno c’era anche la patente, le carte di credito e il porto d’armi. In un primo momento ha pensato si trattasse di uno scherzo, ma quando si è accorto che nessuno ne sapeva niente è scattata la denuncia.

Colpisce l’abilità dei malviventi che sono riusciti a passare in pieno giorno in una zona dove ci sono diverse ditte senza esser visti né sentiti da nessuno. Intanto i carabinieri si sono attivati e l’ultima volta che sono stati avvistati, grazie alle telecamere di sicurezza, erano alla rotonda di San Miniato Basso, ma non è chiaro se abbiano proseguito sulla FiPiLi o su strade secondarie.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.