Quantcast

San Miniato in lutto: è morto Carlo Bertini. Giglioli: “Ha fatto la storia della ristorazione”

Fondatore del ristorante Canapone, impegnato in politica e nello sport. Era ricoverano per Covid all'ospedale di Empoli

Un uomo poliedrico, impegnato su più fronti per la “sua” San Miniato. Stanotte (4 marzo) all’ospedale San Giuseppe di Empoli è morto  a 80 anni Carlo Bertini (al centro nella foto), fondatore ed ex titolare dello storico ristorante Canapone di San Miniato.

Bertini era ricoverato per Covid, ma non ce l’ha fatta. Già componente del coordinamento comunale di Forza Italia di San Miniato, ha gestito per vari anni il Centro Studi della Cassa Risparmio San Miniato I Cappuccini ed è stato dirigente e presidente dell’Associazione Calcio San Miniato.

I funerali saranno celebrati domani (5 marzo) alle 15, nella chiesa di San Domenico a San Miniato.

Mi stringo attorno alla famiglia Bertini – il messaggio di cordoglio del sindaco Giglioli – per la scomparsa del caro Carlo, 80 anni, per tutti noi ‘Canapone’, persona molto attiva, stimata e presente nella comunità sanminiatese. Grazie al suo rinomato ristorante Canapone, ubicato in Piazza Buonaparte, ha fatto la storia della ristorazione di San Miniato, in un’epoca in cui il nostro centro storico non aveva molti punti di ristoro. Ai suoi familiari le condoglianze mie e di tutta l’amministrazione comunale”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.