Quantcast

Giani toglie le deleghe al suo capo di gabinetto Ledo Gori

Dopo il terremoto giudiziario che ha coinvolto il distretto di Santa Croce: "Non esprimo giudizi"

“Ho disposto che le funzioni di capo di gabinetto, fino ad ora svolte da Ledo Gori, siano attribuite in via transitoria al direttore generale della Regione, Paolo Pantuliano”. Il presidente della regione Toscana, Eugenio Giani, assegna temporaneamente le funzioni di capo di gabinetto al direttore generale dell’istituzione, Paolo Pantuliano.

Lo annuncia lo stesso governatore commentando l’inchiesta sul distretto del conciario di Santa Croce che ha investito ieri (15 aprile) anche il capo di gabinetto Ledo Gori. “Non esprimo opinioni, o commenti su una vicenda seria e complessa – ha detto Giani – Perché’ ho piena fiducia nella magistratura e nel lavoro delle forze dell’ordine, con la speranza che sia fatta chiarezza il prima possibile”.

Il presidente della Regione ha aggiunto: “Mi preme sottolineare che valuteremo già nelle prossime ore tutti gli interventi opportuni affinché la regione Toscana possa sviluppare, come ha sempre fatto, un’azione coerente e finalizzata ad evitare qualsivoglia pericolo di infiltrazione vista la capacità delle organizzazioni criminose di penetrare nei tessuti imprenditoriali anche nei nostri territori, che abbiamo il dovere di preservare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.