Quantcast

“Qualcuno tirava sassi in FiPiLi”, il racconto di un’automobilista foto

“Poteva costarci la vita, spero che questo episodio rimanga l’unico”

Più informazioni su

“Percorrevo da sola la superstrada da Empoli verso San Miniato, ero con le bimbe sedute dietro. All’altezza dell’ultimo cavalcavia prima dell’uscita di San Miniato vedo piovere dal cielo una pietra tirata da destra verso sinistra, grossa quanto un bicchiere o poco più”. Inizia così il racconto di una lettrice e automobilista che qualche sera fa ha vissuto un’esperienza che “ci poteva costare la vita”.

In FiPiLi, una sera come tante altre, mentre faceva ritorno a casa, quando all’improvviso sentono “un botto al vetro della macchina – come ha raccontato -. Ovviamente ci spaventiamo, ma non possiamo frenare perché avevo paura di essere tamponata. Davanti non avevo nessuno, la pietra non poteva essere stata tirata per sbaglio da una macchina davanti a me. Arrivata a casa vedo l’ammaccatura sul vetro e poi un’ammaccatura sullo specchietto, probabilmente era rimbalzata lì, ma per fortuna nulla di che, ad ogni modo poteva succedere di peggio.

Qualcuno tirava sassi nei pressi del cavalcavia dell’uscita di San Miniato – ha continuato l’automobilista -, pericolosissimo per vetture meno robuste come la mia, ho un suv con vetri massicci. Purtroppo le autorità competenti mi hanno detto che se io non ho visto nessuno e se non ci sono feriti non possono fare nulla. Volevo raccontarlo e avvisare la comunità, sperando che questo mio episodio rimanga l’unico”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.