Quantcast

Smaltimenti illeciti, Pieroni (Pd): “Indagato per un emendamento approvato senza voti contrari”

Il consigliere regionale: "Io estraneo al tema principale dell'indagine"

Indagine sulle concerie, interviene il consigliere regionale Pd, Andrea Pieroni: “In relazione all’inchiesta in corso su illeciti penali ambientali in Toscana – spiega – tengo a precisare che l’unico addebito che mi riguarda non ha niente a che vedere con il tema principale dell’indagine. Mi ritrovo indagato, infatti, per aver contribuito all’approvazione di un emendamento a una legge regionale in materia ambientale, peraltro avvenuta senza voti contrari nella seduta del consiglio regionale del 26 maggio 2020“.

“Ho sempre operato nel rispetto della legge – spiega – e nell’interesse delle istituzioni, in piena e totale trasparenza. Sono fiducioso nell’operato della magistratura e confido che la mia posizione sarà al più presto chiarita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.