Quantcast

Unione Inquilini, nuovo attacco a Spinelli: “Nessuna risposta alle nostre istanze sul depuratore di Ponte a Cappiano”

L'avvocato Scarselli invia al sindaco una copia della Costituzione: "Rispetti la libertà di manifestazione del pensireo

Prosegue il botta e risposta a distanza fra l’Unione Inquilini e il sindaco di Fucecchio sul tema depuratore di Ponte a Cappiano. Dopo la risposta al veleno del primo cittadino è l’avvocato Luca Scarselli a scrivere a Spinelli.

“Sono rimasto – dice – quanto meno sconcertato ed allibito dalle affermazioni rilasciate alla stampa nelle quali si sosterrebbe che il sottoscritto avrebbe “diffamato” il Comune, inviando istanze generiche. In primis va chiarito che il sottoscritto, con due istanze dell’11 marzo e del 17 marzo, ha rispettivamente chiesto di “sapere cosa è stato fatto per il suddetto danno ambientale e cosa verrà fatto per il danno ambientale rilevato dall’Ispra” e “copia di tutti documenti in possesso di codesto Comune relativi alla valutazione del danno ambientale causato dai suddetti sversamenti”. Alle istanze è stata allegata la relazione dell’Ispra sul danno ambientale, così entrambe le istanze erano estremamente precise. Si evidenzia oltretutto che le stesse sono state presentate rispettivamente l’11 e il 17 marzo si doveva, per legge, rispondervi entro il 10 e 16 aprile, fatto che non sembra essere avvenuto. L’omissione può comportare la configurare del reato di omissione di atti di ufficio previsto dall’articolo 328 codice penale“.

“Poi in relazione alle sue affermazioni “ …io mi sento in dovere di difendere l’onore dell’amministrazione comunale che rappresento e per questo ho dato mandato ai legali di verificare se ci sono anche gli estremi per una denuncia per diffamazione da sporgere nei confronti dell’avvocato Scarselli stesso” – dice l’avvocato – è libero di valutare tutte le azioni legali del caso ed ovviamente il sottoscritto si difenderà nelle sedi compententi chiedendo gli eventuali danni. Se dalle suddette affermazioni, ovviamente totalmente infondate, dovesse derivare un danno alla reputazione del sottoscritto mi riservo fin da ora di agire nelli sedi compententi per i danni patiti e patiendi”.

Scarselli, allegato alla missiva al sindaco ha inviato una copia cartacea ed originale della Costituzione “come monito e per ricordare che il diritto di manifestazione del pensiero è la base di tutti diritti. Con l’occasione la diffido, a tutti gli effetti di legge, dal permettersi di rivolgere al sottoscritto simili affermazioni in futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.