Quantcast

Risse e spaccio alla stazione di Pontedera: espulso un 32enne

Il personale del commissariato ha avviato le procedure per il rimpatrio

Più informazioni su

Risse e droga: per questo era già noto alle forze dell’ordine un tunisino 32enne fermato nei giorni scorsi dagli agenti del commissariato di Pontedera per essersi reso protagonista di reati connessi agli stupefacenti e perché era irregolare sul territorio nazionale. Dopo gli accertamenti del caso è stata avviata la procedura di espulsione.

L’uomo, successivamente al rinvenimento e al sequestro dello scorso 8 aprile da parte di 150 grammi di eroina già divise in dosi pronte per essere spacciate occultate all’interno di un ascensore di un condominio di una palazzo in via Sacco e Vanzetti, si era reso protagonista in due risse, scoppiate dopo poche ore nella stessa zona.

L’ufficio immigrazione della questura di Pisa ha attivato immediatamente le procedure burocratiche per l’espulsione dell’uomo che, al completamento degli adempimenti necessari, è stato rintracciato e, ottenuta la disponibilità di un posto al Centro di permanenza temporanea di Gradisca di Isonzo, nella mattinata di ieri, a cura di personale del commissariato di Pontedera vi è stato accompagnato. Da lì, nei prossimi giorni, verrà rimpatriato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.