Quantcast

Ubriaco e drogato alla guida di un tir in FiPiLi: denunciato e patente ritirata

Nell'abitacolo del camion aveva anche un coltello

Gli agenti della polizia stradale di Pisa lo hanno notato che camminava a piedi a passo svelto sullo svincolo di Interporto e poi su un pezzo di superstrada per raggiungere il proprio camion. Non sapendo se avesse avuto qualche problema al mezzo o magari se avesse accusato un malore, gli operatori hanno pensato di fermarlo, per controllare, ma nonostante il cenno di accostare, il camionista ha continuato imperterrito la marcia diretto a Firenze e soltanto dopo non poche difficoltà gli agenti sono riusciti a fargli arrestare la corsa.

È bastato che l’autista aprisse lo sportello del Tir per comprenderne la ragione: i poliziotti sono stati investiti dall’odore di alcol e droga che usciva dall’abitacolo, dove, infatti, è stata ritrovata della sostanza stupefacente contenuta all’interno di un involucro, risultata al narcotest essere hashish, oltreché un coltello a serramanico con una lama di 8 centimetri e una cesoia per lamiera di grandi dimensioni.

L’uomo, risultato anche ubriaco, ha rifiutato di sottoporsi agli accertamenti sulla droga e così è stato denunciato oltre che per il possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere, per via del coltello, anche per guida in stato di ebrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti: la polizia, inoltre, gli ha ritirato la patente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.