Quantcast

Arpat, si è insediato il nuovo direttore generale Pietro Rubellini

La nomina da parte del presidente della Regione Eugenio Giani

Più informazioni su

Si è insediato questa mattina (3 maggio), il nuovo direttore generale dell’Arpat, Pietro Rubellini, nominato dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, con il decreto 74 del 23 marzo 2021.

Laureato in scienze geologiche, Pietro Rubellini ha una lunga esperienza maturata nella pubblica amministrazione, iniziata i primi anni novanta come funzionario e poi, dal 1999, come dirigente del Comune di Firenze, dove dal 2009 al 2015 è stato alla guida della direzione ambiente e dal 2017 della direzione del consiglio comunale, dopo aver ricoperto per due anni il ruolo di direttore generale della Città metropolitana di Firenze. Dal 2005 al 2010 è stato anche presidente dell’osservatorio ambientale nodo Alta Velocità Firenze.

Il suo primo atto, in Arpat è stato la nomina del direttore tecnico con decreto 80 del 3 maggio 2021: si tratta dell’ingegnere Marcello Mossa Verre, che negli ultimi anni ha ricoperto il ruolo di direttore generale.

“Ritengo importante – sottolinea Rubellini – dare continuità al lavoro svolto sinora dall’agenzia, di cui riconosco la forte valenza tecnico-scientifica delle attività, mantenendone l’indipendenza”.

Al nuovo direttore generale e tecnico gli auguri di buon lavoro da tutto il personale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.