Quantcast

Rifiuti abbandonati alla ex scuola di Villanuova e lungo Via Piovola a Empoli foto

Intervento della Municipale

Più informazioni su

Due sopralluoghi questa mattina (5 maggio), a Empoli, a Villanuova e lungo Via Piovola, sulla strada che porta alla frazione.

Oggetto delle verifiche di polizia municipale dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa, dell’ufficio ambiente comunale e degli ispettori ambientali di Alia Servizi Ambientali SpA alcuni depositi e abbandoni di rifiuti: sacchi neri pieni di immondizia e altro materiale di risulta.

Il tutto è avvenuto sotto gli occhi dell’assessore all’ambiente Massimo Marconcini che già si era espresso dopo le segnalazioni di abbandoni di vario materiale sul retro della ex scuola primaria di Villanuova, edificio di proprietà comunale e utilizzato da qualche anno da alcune associazioni e cooperative.

In seguito ad alcune segnalazioni abbiamo avviato i doverosi accertamenti sul materiale abbandonato. Da un primo riscontro – spiega l’assessore Marconcini – si tratta contenitori in plastica, in particolare, ma non mancano anche altri rifiuti. La polizia municipale farà le proprie indagini e cercheremo di risalire ai responsabili. Allo stesso tempo l’ufficio ambiente avvierà le proprie azioni amministrative. Come ho già avuto modo di dire, una situazione come questa è inaccettabile. Si tratta di uno spazio dell’amministrazione comunale, nel recente passato utilizzato da associazioni o cooperative, e non potevamo non intervenire perché da mesi e mesi stiamo portando avanti una vera e propria lotta contro l’abbandono di rifiuti e la sensibilizzazione della cittadinanza. In questo caso poi la situazione riguarda da vicino il Comune perché la scuola appunto è patrimonio del Municipio. E quanto prima è nostra intenzione recuperare questo edificio e questa area molto importante nella frazione di Villanova”.

L’attività della polizia municipale è proseguita, stavolta insieme agli ispettori ambientali di Alia Servizi Ambientali SpA, che sono in azione nel Comune di Empoli, per monitorare un’altra area lungo Via Piovola: una banchina a lato strada spesso oggetto di abbandoni. Nel caso specifico sono stati rinvenuti sacchi neri con rifiuti di ogni genere, un vecchio frigorifero, indumenti e suppellettili, una sorta di sgombero di cantina abbandonato per strada. Agenti e ispettori hanno cercato elementi che possano far risalire al responsabile e all’origine del deposito di materiale.

Devo ringraziare il personale della polizia municipale, gli ispettori ambientali di Alia e l’ufficio ambiente – ha aggiunto Marconcini – perché hanno capito quanto teniamo a debellare questo fenomeno. Utilizzeremo tutti gli strumenti a nostra disposizione, amministrativi e materiali, per riuscire a sanzionare i responsabili e dare un segnale. Lavoriamo costantemente anche contro gli abbandoni in centro storico cercando di comprendere il fenomeno. Molti di coloro che compiono queste azioni a volte non conoscono la possibilità di richiedere il ritiro degli ingombranti, servizio a domicilio gratuito, che Alia svolge con una semplice prenotazione telefonica o attraverso il sito web».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.