Quantcast

Addio a Mario Maltinti, pilastro della Folgore Pallavolo foto

Volto noto del volley e amato da tutti: San Miniato Basso in lutto

Era nella Folgore Pallavolo San Miniato dal lontano 1964. Da allora sono passati oltre 50 anni, 57 per la precisione, e mai un giorno ha pensato di mollare il suo impegno per la società: è morto Mario Maltinti, volto noto dello sport di San Miniato e storico dirigente della Folgore San Miniato.

Per la società sportiva aveva curato anche l’edizione di un libro per celebrare i 50 anni, festeggiati nel 2014: lui custodiva tutti i ricordi, gli aneddoti, le foto, le imprese storiche e le sconfitte clamorose che fanno parte di decenni di storia. Si chiama “50 anni di Folgore pallavolo : storia di un gruppo, di una associazione, di una società sportiva che dal 1964 a San Miniato fa praticare pallavolo a tantissimi giovani e ha sempre cercato di essere anche una piccola scuola di vita”. Dai campini della parrocchia a un impianto sportivo vero e proprio, tutta strada percorsa insieme a Mario che ha visto generazioni di atleti passare e qualcuno fermarsi: era come un babbo per tutti i ragazzi.

Un cuore buono, quello di Maltinti, che ogni anno con la famiglia allestisce il piccolo ristoro in via Parrini dove passa la Francigena. Così i pellegrini in viaggio trovano ristoro in quella brioche e in quella tazza di caffè: una gentilezza gratuita di quelle che non si vedono spesso, un piccolo gesto ma che significa molto. Mario lascia la moglie Patrizia e i figli Matteo e Pier Filippo.

“Oggi ci ha lasciato Mario Maltinti – questo il ricordo del sindaco di San Miniato Simone Giglioli -. Una grande perdita per San Miniato basso, per il mondo della pallavolo per la comunità tutta. Il nome di Mario Maltinti è indissolubilmente legato alla Folgore Pallavolo San Miniato della quale è stato a lungo Presidente, e al ‘campino’ di Don Vinicio, luogo nel quale si è formata un’intera generazione di San Miniato basso e che poi darà vita alla Folgore Pallavolo.

Negli ultimi anni aveva creato con la famiglia, il ristoro di Via Parini, un piccolo punto di ristoro per i pellegrini della Francigena, che passa davanti casa Maltinti e che in forma gratuita metteva a disposizione bevande, cibo, informazioni per coloro che da lì passavano. Era molto orgoglioso di questo e lo scorso agosto su suo invito eravamo andati a fargli visita, con il compianto assessore Bertini e con il vicesindaco Elisa Montanelli. Tutti gli anni inoltre ci omaggiava della copia del libro firma del Piccolo Ristoro di Via Parini, quello del 2020 lo volle dedicare a Gianluca. Addio caro Mario, un caloroso abbraccio alla moglie e ai figli per questa brutta perdita”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.