Quantcast

Lacci in metallo e morsetti per catturare i cinghiali, nei guai un bracconiere

Intervento della polizia provinciale della Città Metropolitana di Firenze

La polizia provinciale della Città Metropolitana di Firenze ha sequestrato a un bracconiere, all’interno di un bosco in località Le Croci di Calenzano, quattro lacci in metallo di grosse dimensioni, con nodi a scorrere e morsetti predisposti per la cattura dei cinghiali.

L’operazione è stata condotta in collaborazione delle Guardie giurate venatorie volontarie che operano sotto il coordinamento della polizia provinciale. Di particolare rilievo il fatto che, tra le forme di prelievo illecite, quella con l’utilizzo dei lacci sia un metodo inaccettabile per le sofferenze che provoca alla fauna selvatica catturata.

La Polizia Provinciale ha infine provveduto a inoltrare comunicazione di notizia di reato, commesso dall’autore colto in flagranza, alla competente Procura della Repubblica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.